-
Eventi Internazionali

Mosca: in tabellone ci sono Seppi e Fabbiano

Il 35enne di Caldaro nella “Kremlin Cup” trova subito il cileno Garin, quinta testa di serie, il pugliese attende un qualificato. Marcora eliminato nelle “quali” dal serbo Milojevic

12 ottobre 2019

Roberto Marcora è stato eliminato al debutto nelle qualificazioni della "VTB Kremlin Cup", torneo ATP 250 dotato di un montepremi di 840.130 dollari che si disputa sul veloce indoor dell’Ice Palace Krylatskoye di Mosca, in Russia. Il 30enne di Busto Arsizio, numero 187 del ranking mondiale, è stato sconfitto con un doppio 63 dal serbo Nikola Milojevic, numero 164 Atp e quinta testa di serie delle “quali”.

Nel tabellone principale sono due i tennisti azzurri al via. Thomas Fabbiano, numero 91 del ranking mondiale, è stato sorteggiato contro un giocatore proveniente dalle qualificazioni, mentre Andreas Seppi, numero 72 Atp, vincitore di questo torneo nell’edizione 2012 e tre volte semifinalista (nel 2013, 2014 e lo scorso anno), esordirà contro il cileno Cristian Garin, numero 32 della classifica mondiale e quinta testa di serie: non ci sono precedenti tra i due.

La prima testa di serie è il russo Daniil Medvedev, numero 4 Atp e grande protagonista nel “1000” di Shanghai, seguito nel seeding dal connazionale Karen Khachanov, numero 9 del ranking e campione in carica, dal croato Marin Cilic, numero 25 Atp e a segno a Mosca nel 2014 e 2015, e dal serbo Dusan Lajovic, numero 31 della classifica mondiale. I primi quattro favoriti entreranno in scena direttamente al secondo turno.

RISULTATI

"VTB Kremlin Cup"
Atp World Tour 250
Mosca, Russia
14 - 20 ottobre, 2019
$840.130 - veloce indoor

SINGOLARE
Primo turno
Thomas Fabbiano (ITA) c. (q)
Andreas Seppi (ITA) c. (5) Cristian Garin (CHI)

DOPPIO
Primo turno
Thomas Fabbiano/Andreas Seppi (ITA) c. (1) Nikola Mektic/Franko Skugor (CRO)
Simone Bolelli/Andres Molteni (ITA/ARG) c. (wc) Savriyan Danilov/Roman Safiullin (RUS)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
(5) Nikola Milojevic (SRB) b. Roberto Marcora (ITA) 63 63
 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi