-
Eventi Internazionali

Andreescu, sweet 16 a Pechino

La canadese completa contro Mertens la sedicesima vittoria consecutiva. La teenager con la miglior classifica WTA affronterà negli ottavi Jennifer Brady, che ha sorpreso in rimonta Madison Keys. Nei quarti sfida deluxe tra Kvitova e Barty

02 ottobre 2019

Bianca Andreescu sa solo vincere. La canadese, testa di serie numero 5, ha infilato il sedicesimo successo consecutivo che le ha permesso di raggiungere gli ottavi al WTA Premier di Pechino dopo i titoli conquistati a Toronto e allo Us Open. La teenager ccon la miglior classifica questa settimana, salita in dodici mesi da numero 231 a numero 6 del mondo, ha superato Elise Mertens 63 76. Con 33 vittorie sul duro, è la seconda giocatrice con più successi quest'anno su questa superficie dietro solo a Sofia Nenin (37). 

Avanza ai quarti Petra Kvitova, che supera Belinda Bencic e sfiderà la numero 1 del mondo Ashleigh Barty.

 

IL TABELLONE AGGIORNATO

21bd00fd-eb3e-4b1e-8c41-6e7f57bc3d7e
Play
Andreescu, una delle tredici debuttanti a Pechino nel main draw dell'edizione 2019, aveva sconfitto la belga anche nei quarti dello Us Open. Mertens, che non batte una top 10 dal torneo di Doha dello scorso febbraio quando superò Kiki Bertens, Angelique Kerber e Simona Halep vincendo il torneo, ha lottato di più nel secondo set. Ha allungato 4-1 e costretto la canadese a salvare un set point sul 5-4. Anche nel tiebreak, Mertens ha allungato 3-1. Andreescu però ha evitato di giocare il diciannovesimo terzo set in stagione (ne ha vinti 15 su 18), il secondo nel torneo.

Per continuare la serie positiva e centrare i quarti, dovrà superare un'avversaria con cui ha buoni ricordi, la numero 66 del mondo Jennifer Brady che ha sconfitto tre volte in quattro precedenti incontri in carriera.

La statunitense, che ha passato le qualificazioni, ha firmato la prima sorpresa di giornata. Ha infatti rimontato un set e un break di svantaggio contro la numero 11 del mondo, Madison Keys, e ha finito per imporsi 26 64 64. "Keys è un'avversria molto dura, ha colpi pesanti, potenti: se le dai una palla più corta o più tempo per colpire, è finita" ha detto Brady, che ha festeggiato la quarta vittoria della stagione su una top 20, come riporta il sito della WTA. "Nel primo set e mezzo, direi che non ho giocato il mio tennis" ha aggiunto. "Le ho permesso di dettare il ritmo, di controllare il gioco e prendere l'iniziativa. Sono stata anche fortunata nei pochi punti con cui ho girato il match a mio favore. Poi verso la fine dell'incontro ho giocato e servito molto meglio".

Keys, semifinalista nel 2016, ha registrato quasi il triplo dei vincenti di Brady, 42 contro 15, neutralizzati però dagli effetti dei 48 gratuiti nel corso del match. Certo, non l'ha nemmeno aiutata il modesto 42% di punti vinti con la seconda nel terzo set. "Ho cercato di non arrendermi, continuare a lottare e credere nel mio gioco senza pensare al punteggio" ha detto Brady. "Se resto in partita, può succedere di tutto".

Petra Kvitova, testa di serie numero 7, supera Belinda Bencic, numero 9 del tabellone, 63 63 e raggiunge per la quinta volta i quarti a Pechino. "Abbiamo entrambe giocato un match solido" ha detto Kvitova, che ha recuperato un break di svantaggio all'inizio del secondo set. Finalista al China Open cinque anni fa, Bencic inseguiva la decima vittoria stagionale contro una top 10, record nel circuito.

La svizzera aveva perso i primi tre confronti diretti contro Kvitova, a Tokyo nel 2013, in Fed Cup l'anno scorso e all'Australian Open 2019, prima di invertire la tendenza a Dubai nel percorso verso il primo titolo in un Premier 5 dal 2015.

Kvitova si è detta soddisfatta del rendimento al servizio. "Belinda si aspettava che le cercassi di più il rovescio essendo mancina. Ho messo a segno molti ace in traiettoria esterna, ma ho variato le traiettorie" ha spiegato la ceca, che ha sottolineato come i campi siamo leggermente più lenti rispetto al torneo di Wuhan della settimana scorsa.

 

Kvitova affronterà Ashleigh Barty, seconda giocatrice a raggiungere le 50 vittorie in stagione dopo Karolina Pliskova. Eliminata al secondo turno nella sua unica precedente partecipazione a Pechino, la numero 1 del mondo si migliora e conquista il quinto successo in cinque confronti sulla cinese Zheng Saisai, numero 39 del mondo. L'australiana ha perso tre voltr quest'anno contro avversarie fuori dalla top 30: la numero 63 Mladenovic (Roma), la numero 55 Riske
(Wimbledon) e la numero 153 Kuznetsova (Cincinnati). Zheng però può solo allungare la sfida al terzo set. Barty chiude 63 67(5) 6-2 in due ore e mezza di gioco.

"SuperTennis", la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo WTA Premier Mandatory di Pechino (combined con un ATP 500). Questa la programmazione: 

martedì 1° ottobre - LIVE alle ore 07.00; differita alle ore 14.00 ed alle ore 15.30; replica alle ore 21.30

mercoledì 2 ottobre - LIVE alle ore 08.30, alle ore 10.30, alle ore 12.00 ed alle ore 15.00; differita alle ore 17.15

giovedì 3 ottobre - LIVE alle ore 06.30, alle ore 08.30 ed alle ore 13.30; differita alle ore 17.15; replica alle ore 21.00

venerdì 4 ottobre - LIVE alle ore 06.30, alle ore 10.30 ed alle ore 15.00; differita alle ore 17.15; replica alle ore 21.00

sabato 5 ottobre - LIVE alle ore 08.30 ed alle ore 13.30 (semifinali); replica alle ore 17.15 ed alle ore 21.00   

domenica 6 ottobre - LIVE alle ore 10.30 (finale); replica alle ore 20.00


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi