-
Eventi Internazionali

Nole riprende il comando

Alla prova del brillante Next Gen australiano Popiryn, il rientrante Djokovic è apparso in condizioni ottimali. Pronto a un finale di stagione da n.1 mentre Nadal... pensa alle nozze

di | 02 ottobre 2019

Una prova convincente. E’ un n.1 del mondo solido e deciso il Novak Djokovic che risolve in due set la pratica del primo turno nel "Rakuten Japan Open Tennis Championships", torneo ATP 500 dotato di un montepremi di 1.895.290 che si sta disputando sui campi in cemento dell’Ariake Coliseum di Tokyo.

Il suo avversario era il 20enne australiano Alexei Popyrin, uno dei Next Gen più interessanti in assoluto: serve come un treno e non ha particolari sudditanze psicologiche. Nole però sembra essersi preso la ‘vacanza’ che gli serviva per tornare a essere l’inflessibile Terminator che conosciamo.

Ha chiuso in due set (6-4 6-2) in un’ora e 29 minuti senza tentennamenti, come un pilota che abbia ripreso i comandi della sua Formula 1, in pole position, dopo un lauto pasto e una bella dormita. Vede la pista libera davanti a sé e con quel leggero anticipo, quella frazione di lucidità in più dei fuoriclasse.

Se questo è il ‘mood’ il finale di stagione sarà per tutti un disperato inseguimento, anche perché l’unico vero potenziale rivale nel ranking, Rafael Nadal, è ora impegnato in altre tenzoni, quelle amorose. E’ in calendario per il 19 ottobre infatti il suo matrimonio con Maria Francisca Perello, la storica fidanzata Xisca (stanno insieme dal 2005), due anni più giovane di lui. Non si ha ancora notizia ufficiale di un suo forfait dal Masters 1000 di Shanghai (in programma dal 6 al 13 ottobre), ma di sicuro lo spagnolo non ha il focus mentale assoluto sulla conquista del titolo in Cina.

Nole invece sembra bello rilassato: le sue performance come lottatore di sumo nelle giornate di lancio del Rakuten Open di Tokyo lo mostrano al suo meglio. Un entertainer di qualità quando l’ambiente lo permette. D’altro canto, chi ricorda l’epoca degli esordi ad alto livello, con le spassose imitazioni dei colleghi improvvisate anche sul campo prima o dopo il match, non può che rimpiangere quella versione "showman" del vincitore di 17 Slam.

Novak Djokovic conosce già il nome dell'avversario che incontrerà al secondo turno in caso di successo sul qualificato Alexei Popyrin. Sfiderà il giapponese Go Soeda che ha sconfitto 47 76(4) 63 il tedesco Jan-Lennard Struff, numero 38 del mondo che ha vinto più punti ma ha ottenuto solo un break in tutto il match. Struff, l'avversario meglio classificato che Soeda abbia sconfitto quest'anno, aveva battuto l'anno scorso al primo turno Marin Cilic, prima di raggiungere i quarti.

Nel seeding Djokovic precedeva il croato Borna Coric, numero 14 Atp, che però è stato subito eliminato a sorpresa dalla wild card giapponese Taro Daniel. Ora il suo avversario più accreditato, potenziale incrocio in semifinale, diventa il belga David Goffin.

Poi tanta Next Gen: dalla sua parte del tabellone è emerso da un'interessante sfida di primo turno il canadese Denis Shapovalov, numero 32 Atp, che ha rifilato un doppio 6-4 al serbo Miomir Kecmanovic, numero 51 Atp.
Nella parte bassa il punto di riferimento diventa con l'australiano Alex De Minaur, numero 25 Atp , fresco vincitore a Zhuahi. Assente il campione in carica, il russo Daniil Medvedev, che dodici mesi fa superò in finale l’idolo di casa Kei Nishikori (che ha scelto di saltare l’intero swing asiatico).

Risultati e tabellone

"Rakuten Japan Open Tennis Championships”
ATP World Tour 500
Tokyo, Giappone
30 settembre - 6 ottobre, 2019
$1.895.290 – cemento

SINGOLARE
Primo turno
Hyeon Chung (KOR) b. Lorenzo Sonego (ITA) 36 63 64

QUALIFICAZIONI
Primo turno
James Duckworth (AUS) b. (4) Thomas Fabbiano (ITA) 62 63

IL TABELLONE AGGIORNATO