-
Eventi Internazionali

Djokovic meglio di Lendl: 271 settimane da numero 1

Nole si conferma in vetta alla classifica mondiale e si porta sulla terza poltrona della graduatoria all time. Top ten senza variazioni, Fognini al 12esimo posto insidiato da vicino da Berrettini, ottavo nella Race to London

30 settembre 2019

Nessuna variazione nella top ten del ranking mondiale, sempre comandata da Novak Djokovic, alla 48esima settimana consecutiva al comando: con 271 settimane complessive sul trono il serbo ha così scavalcato Ivan Lendl al terzo posto nella speciale classifica all time e ora mette nel mirino la seconda piazza di Pete Sampras, con 286 settimane (al comando Federer con 310 settimane). Alle spalle di Nole, distanziato di 600 punti, c’è Rafa Nadal, poi in terza posizione Roger Federer, seguito dal russo Daniil Medvedev, grande protagonista di questa stagione. Quinto è Dominic Thiem, a precedere nell’ordine Alexander Zverev, il Next Gen greco Stefanos Tsitsipas, il giapponese Kei Nishikori e l’altro russo Karen Khachanov, con a chiudere la top ten lo spagnolo Roberto Bautista Agut. Il titolo a Zhuhai, terzo centro stagionale, consente all’australiano Alex De Minaur di portarsi al 25esimo posto, vicinissimo al proprio best ranking, mentre grazie al successo a Chengdu fa ritorno fra i Top 40, al numero 39, lo spagnolo Pablo Carreno Busta, guadagnando 24 posizioni.

Classifica Atp - Top ten


1 Djokovic, Novak (SRB) 0 9.865 punti
2 Nadal, Rafael (ESP) 0 9.225
3 Federer, Roger (SUI) 0 7.130
4 Medvedev, Daniil (RUS) 0 5.305
5 Thiem, Dominic (AUT) 0 4.415
6 Zverev, Alexander (GER) 0 4.095
7 Tsitsipas, Stefanos (GRE) 0 3.420
8 Nishikori, Kei (JPN) 0 3.330
9 Khachanov, Karen (ARG) 0 2.810
10 Bautista Agut, Roberto (ITA) 0 2.575

Sette azzurri fra i primi 100 del mondo

L’Italtennis mantiene due suoi esponenti fra i Top-15 della classifica mondiale, anche se il duello per la leadership nazionale si fa sempre più interessante in questo finale di stagione. Scende infatti di una posizione – ora è 12esimo - Fabio Fognini, nel 2019 il primo italiano ad entrare nella Top Ten dopo quasi 41 anni (nell’agosto 1978 Corrado Barazzutti salì fino alla settima posizione), seguito da vicino da Matteo Berrettini: i due azzurri sono separati da appena 100. Il romano inoltre è ottavo nella Race to London (13° il ligure) e quindi in piena corsa per la qualificazione al Masters, anche tenendo conto dei problemi fisici di qualche giocatore che lo precede in graduatoria. Scende due gradini Lorenzo Sonego, ora al numero 54, in progresso Marco Cecchinato (65°) e Andreas Seppi (71°), mentre perdono rispettivamente tre posti Stefano Travaglia (ora numero 87) e quattro Thomas Fabbiano (92°), il settimo azzurro in top 100. Avanzano Salvatore Caruso, ora al numero 110, e Paolo Lorenzi (114), come pure, anche senza giocare, Gianluca Mager, che con il numero 118 ritocca il suo best ranking. Migliora ulteriormente il proprio best ranking anche il 18enne Jannik Sinner, ora al 124esimo posto.

Classifica Atp - Top 15 italiani

12 Fognini, Fabio (ITA) -1 2.370 punti
13 Berrettini, Matteo (ITA) 0 2.270
54 Sonego, Lorenzo (ITA) -2 1.013
65 Cecchinato, Marco (ITA) +2 880
71 Seppi, Andreas (ITA) +3 820
87 Travaglia, Stefano (ITA) -3 645
92 Fabbiano, Thomas (ITA) -4 599
110 Caruso, Salvatore (ITA) +2 502
114 Lorenzi, Paolo (ITA) +1 488
118 Mager, Gianluca (ITA) +2 460
124 Sinner, Jannik (ITA) +4 438
142 Giustino, Lorenzo (ITA) +2 396
155 Gaio, Federico (ITA) +1 346
158 Baldi, Filippo (ITA) -3 342
166 Giannessi, Alessandro (ITA) +2 322


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi