-
Eventi Internazionali

Davis, promosse Repubblica Ceca e Corea

Il giovane Forejtek porta il punto decisivo per i cechi in Bosnia. La Corea vince in Cina. Avanzano agli spareggi anche Uruguay ed Ecuador. Sospesa sul 2-2 per oscurità Ungheria-Ucraina

di | 15 settembre 2019

Jonas Forejtek vince l'ultimo, decisivo, singolare e firma il 3-2 della Repubblica Ceca in Bosnia-Erzegovina. Con questo successo, i cechi si qualificano per i preliminari della Coppa Davis 2020. I vincitori delle sfide in programma il prossimo febbraio entreranno nella fase a gironi che chiuderà la prossima stagione.

Il vincitore dello Us Open junior, famoso perché qualche anno fa colpiva con un enorme cucchiaio di legno, ha spento le speranze della Bosnia che pure aveva rimontato dopo lo 0-2 della prima giornata. Mirza Basic e Tomislav Brkic avevano sconfitto in doppio 76 63 il diciassettenne Jiry Lehecka e Jiry Vesely, che Vesely ha preferito proprio a Forejtek, campione di Wimbledon junior in doppio proprio con Lehecka. Basic ha poi sconfitto Vesely 76 63, ma il giovane Forejtek ha mostrato personalità e chiuso 61 67 61.

Non si concludono, però, gli spareggi della zona europea. La sfida tra Ungheria e Ucraina, infatti, arriva al quinto singolare e viene sospesa per oscurità. I padroni di casa dell'Ungheria hanno allungato sul 2-1 grazie al successo in doppio di Marton Fucsovics e Attila Balazs, che hanno sconfitto Sergiy Stakhovsky e Denys Molchanov 76(1) 36 63. Ma sulla terra rossa dello Sport11 Sports di Budapest, Sergiy Stakhovsky supera Marton Fucsovics 57 63 76(3) e rimanda la conclusione del confronto alla sfida tra Attila Balazs e Illya Marchenko, sospesa sul 64 55 per l'ungherese.

Nella zona Sudamericana, si qualificano l'Uruguyay e l'Ecuador. Decisivo ancora una volta, per la Celeste, Pablo Cuevas che, dopo aver celebrato sabato il suo quarantesimo successo in Davis, completa l'en plein contro la Repubblica Dominicana. Il doppio è un affare di famiglia. Gioca con il fratello minore Martin, battono 64 63 il 39enne Victor Estrella Burgos e il 18enne Nick Hardt. Poi dopo mezz'ora torna in campo e batte 75 60 il numero 1 avversario Jose Hernandez Fernandez.
L'Ecuador, invece, chiude la qualificazione contro il Venezuela già dopo il doppio. Gonzalo Escobar e Diego Hidalgo superano 64 64 Luis David Martinez e Roberto Maytin, completando così il punto del 3-0. 

Infine, nella zona asiatica passa la Corea del Sud che vince 3-1 in Cina. Il punto decisivo lo conquista Kwon Soon-woo che, a Guiyang, batte 63 64 Bai Yan, che il capitano iang Wei ha scelto al posto del veterano della Davis cinese Li Zhe. Ma il numero 81 del mondo, il giocatore con la miglior classifica tra tutti quelli in campo, ha fatto la differenza.

Tutti i risultati

EUROPA

Bielorussia-Portogallo (Minsk, duro indoor) 3-2
La Bielorussia aveva perso gli ultimi quattro incontri giocati dal playoff per il World Group del 2017. Tutti incontri in trasferta, però. In casa, aveva vinto gli ultimi quattro 'tie'. Il Portogallo, sconfitto in Kazakistan nel preliminare per la fase finale a gironi, aveva ottenuto una sola vittoria nelle ultime cinque sfide in Davis.

Venerdì
J.Sousa (POR) b. I.Ivashka (BLR) 4-6 6-1 6-2 
E.Gerasimov (BLR) b. J.Domingues (POR) 6-2 6-3

Sabato
J.Sousa/P.Sousa (POR) b. I.Ivashka/A.Vasilevski (BLR) 6-3 7-6(6)
E.Gerasimov (BLR) b. J.Sousa (POR) 7-6(3) 6-4
I.Ivashka (BLR) b. J.Domingues (POR) 64 76(4)

Bosnia Erzegovina- Repubblica Ceca (Zenica, duro indoor) 2-3
La Bosnia aveva ottenuto cinque vittorie in sei sfide, poi sono arrivate tre sconfitte di fila. La Repubblica Ceca, battuta dall'Olanda, ha vissuto nel 2017 la prima retrocessione nel Gruppo I dagli anni Ottanta.

Sabato
J. Forejtek (R. Ceca) b. M. Basic (Bosnia) 75 64
J. Vesely (R.Ceca) b. T. Brkic (Bosnia) 6-2 7-6(4)

Domenica
M.Basic/T.Brkic b. J. Lehecka/J.Vesely (R.Ceca) 7-6(2) 6-3
M. Basic (Bosnia) b. J. Vesely (R.Ceca) 7-6(7) 6-3
J. Forejtek (R. Ceca) b. T. Brkic (Bosnia) 6-1 6-7(7) 6-1

Finlandia-Austria (Espoo, duro indoor) 2-3
La Finlandia, alla prima presenza nel Gruppo I dal 2012, cerca la quinta vittoria di fila in Davis. L'Austria, che ha mancato la qualificazione alle fasi finali all'ultimo singolare contro il Cile, è in vantaggio 5-0  nei precedenti.

Venerdì
D.Thiem (AUT) b. P.Niklas-Saalminen (FIN) 6-3 6-4
E.Ruusuvuori (FIN) - D.Novak (AUT) 6-3 6-4

Sabato
Marach/Melzer (AUT) b. Kontinen/Heliovaara (FIN) 76(5) 62
E.Ruusuvuori (FIN) b. D.Thiem (AUT) 63 62
D.Novak (AUT) b. H. Heliovaara (FIN) 3-6 6-3 7-6(5)

Slovacchia-Svizzera (Bratislava, terra outdoor) 3-1
La Slovacchia, sconfitta a febbraio dal Canada, gioca la sesta sfida interna in Davis (2-3 il bilancio nelle ultime cinque). La Svizzera, senza Federer e Wawrinka, deve interrompere una serie di tre sconfitte consecutive. Ma in trasferta, dopo il titolo vinto nel 2014 in finale a Lille, ha vinto solo una volta su cinque.

Venerdì
S.Ehrat (SUI) b M.Klizan (SVK) 6-2 7-6
A.Martin (SVK) b. H.Laaksonen (SUI) 6-2 4-6 7-5

Sabato
Polasek/Zelenay (SVK) b. Kym/Laaksonen (SUI) 6-3 6-3
N. Gombos (SVK) - H.Laaksonen (SUI) 6-1 6-1
A.Martin (SVK) - S.Ehrat (SUI)

Svezia-Israele (Stoccolma, duro indoor) 3-1
Dopo sei vittorie di fila, a febbraio la Svezia ha perso contro la Colombia. I padroni di casa, che nel 2018 hanno sempre ottenuto il successo al quinto singolare, non perdono sul duro dall'ultimo precedente contro Israele, a Ramat Hasharon nel 2016. Gli israeliani, sempre nel Gruppo I dal 2013, hanno raggiunto una storica semifinale nel 2009. C'erano in campo Dudi Sela e Jonathan Erlich, impegnati anche in questo weekend, insieme all'attuale capitano Harel Levy.

Venerdì
M.Ymer (SWE) b. E.Leshem (ISR) 6-3 7-5
M.Eriksson (SWE) b. D.Sela (ISR) 7-6(0) 6-0

Sabato
Cukierman/Erlich (ISR) b. Eriksson/Goranson (SWE) 6-0 6-2
M.Ymer (SWE) b. D.Cukierman (ISR) 6-4 6-3
M.Ericsson (SWE) - E.Leshem (ISR)

Ungheria-Ucraina (Budapest, duro outdoor) 2-2 sospesa
L'Ungheria, che viene da tre sconfitte consecutive, ha vinto quattro degli ultimi sei incontri in casa. L'Ucraina, avanti 2-0 nei precedenti, ha perso tre volte al playoff promozione per il World Group negli ultimi quattro anni.

Sabato
S. Stakhovsky (Ucr.) b. A. Balasz (Ung.) 6-4 6-3
M. Fucsovics (Ung.) b. I. Marchenko (Ucr) 6-3 6-2

Domenica
A.Balasz/M.Fucsovics (Ung.) b. D. Molchanov/S. Stakhovsky (Ucr) 7-6(1) 3-6 6-3
S. Stakhovsky (Ucr.) b. M. Fucsovics 5-7 6-3 7-6(3) 
A. Balasz (Ung.) - I. Marchenko (Ucr) 6-4 5-5 sosp.

AMERICA
Brasile-Barbados (Criciuma, terra outdoor) 3-1

Il Brasile, battuto dal Belgio a febbraio, ha vinto uno degli ultimi quattro 'tie'. Partiva decisamente favorito nel primo incontro con Barbados, spinto anche da Melo e Soares, al diciassettesimo in doppio in Davis. Poche le chances di Barbados, che aveva perso le ultime tre sfide e in tutta la sua storia in Davis ha vinto solo due volte in trasferta.

Venerdì
D.King (BAR) b. J.Menezes (BRA) 3-6 6-4 6-2
T.Monteiro (BRA) - H.Lewis (BAR) 6-2 6-2

Sabato
Melo/Soares (BRA) b. King/Lewis (BAR) 7-6(4) 7-5
T. Monteiro (BRA) b. D.King (BAR) 6-4 7-6(6)
J.Menezes (BRA) - H.Lewis (BAR)


Venezuela-Ecuador (Doral, Stati Uniti, duro outdoor) 0-3
Per ragioni di sicurezza si gioca in campo neutro. Il Venezuela, sotto 6-5 nei precedenti, ha raggiunto due volte i playoff per il World Group nella sua storia, nel 1995 e nel 2002. L'Ecuador ha giocato gli spareggi per l'ultima volta nel 2013, perdendo contro la Svizzera.
Sabato

E. Gomez (Ecu) b. J. Lugo (Ven) 6-1 6-0
R. Quiroz (Ecu) b. L.D. Martinez (Ven) 6-3 6-3 

Domenica
G. Escobar/D.Hidalgo (Ecu) b. L.D. Martinez/R. Maytin Castillo (Ven) 6-4 6-4 
L.D. Martinez (Ven) - A.Cayetano (Ecu)
J. Lugo (Ven) - R. Quiroz (Ecu)

Uruguay-Rep.Dominicana (Montevideo, terra outdoor) 3-1
Nel settimo confronto tra le nazionali (3-3), l'Uruguay cerca l'ottava vittoria consecutiva. La Repubblica Dominicana, negli ultimi anni stabilmente nel Gruppo I, ha giocato anche gli spareggi promozione nel 2015 perdendo contro la Germania. Da allora, ha vinto tre incontri su sette.

Sabato
P. Cuevas (Uru) b. R. Cid Subervi (R. Dom) 6-4 6-1
J. Hernandez-Fernandez (R.Dom) b. M. Cuevas (Uru) 6-1 7-6(7)

Domenica
M.Cuevas/P. Cuevas (Uru) - V. Estrella Burgos/N. Hardt (R.Dom) 6-4 6-3
P. Cuevas (Uru) - J. Hernandez-Fernandez (R.Dom) 7-5 6-0

ASIA

Libano-Uzbekistan (Jounieh, terra outdoor) 2-3
Il Libano, alla prima presenza nel Gruppo I dal 2002, aveva vinto gli ultimi otto incontri. L'Uzbekistan, che ha vinto l'unico precedente nel 1994, aveva costretto la Serbia nel preliminare al quinto singolare a Tashkent a febbraio. Prima avevano giocato quattro sfide di fila fuori casa, vincendone due.

Venerdì
S.Fazyziev (UZB) b. H.Habib (LBN) 6-4 6-4
B.Hassan (LBN) b. K.Sultanov (UZB) 2-6 6-3 7-5

Sabato
Fayziev/J. Karimov (UZB) b. B.Hassan/G.Samaha (LBN) 6-2 5-7 6-3
B.Hassan (LBN) b S.Fayziev (UZB) 2-6 6-3 6-4
J. Karimov (UZB) b. H.Habib (LBN) 6-4 1-6 6-1

Cina-Corea del Sud (Guiyang, duro outdoor) 1-3
La Cina, battuta nei preliminari di febbraio dal Giappone dopo essere stata avanti 2-1, ha vinto solo uno degli ultimi cinque incontri in casa. La Corea firma il quinto successo in sette precedenti e interrompe una serie di quattro sconfitte di fila in trasferta.

Venerdì
Soonwoo Kwon (Corea) b. Zhizhen Zhang (Cina) 7-6(4) 6-7(4) 7-5
Ji Sung Nam (Corea) b. Zhe Li (Cina) 7-6(1) 7-6(0)

Sabato
Mao-Xin Gong/Ze Zhang (Cina)/Ji Sung Nam/Min-Kyu Song (Corea)  7-6(6) 7-6(5)
Soonwoo Kwon (Corea) b. Yan Bai (Cina) 6-3 6-4

 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi