-
Eventi Internazionali

Becker&Eurosport: stasera niente Little Italy, please

Il maldestro reportage dell'ex campione tedesco sul quartiere italiano a New York, infarcito di luoghi comuni, ha scatenato la polemica sul web e non solo. A criticare l'operato di Boris anche Mats Wilander e Barbara Schett

di | 06 settembre 2019

Le speranze, in una giornata importante come quella di oggi, sono due: la prima è che Matteo Berrettini dia corpo al suo grande sogno (non per nulla lo slogan della giornata odierna su Supertennis, a lui completamente dedicata, è “Il sogno di Matteo”) e sconfigga Nadal. La seconda è che il canale Eurosport risparmi a noi (e tutto sommato anche a se stesso) la pessima figura di cui è stato protagonista mercoledì sera, subito dopo il successo-thriller di Matteo su Monfils.

Il fatto è noto ed è stato stigmatizzato da molti sui social. Dopo il match e prima dello studio live in cui Matteo è stato ospite di Mats Wilander e Barbara Schett (e quanto ha bucato il video Matteo con il suo inglese fluente, il suo sorriso e la sua personalità!), Eurosport ha mandato in onda un “reportage” (oddio) con Boris Becker in veste di reporter (ri-oddio) da Little Italy. Il servizio altro non è stato che un maldestro tentativo di far apparire il quartiere come una sorta di parco delle famiglie mafiose diventando un patetico tentativo (non si sa quanto conscio) di riproporre l’equazione Italia=mafia. Tentativo ancora più sgradevole e inaccettabile se riproposto pochi minuti dopo l’impresa di un italiano sul campo che è quanto di più lontano da certe concetti triti e ritriti.

Wilander dopo si è dissociato e meno male, come pure Barbara Schett. Qualcuno spieghi a Becker che il canale per cui lavora si chiama Eurosport, e fino a prova contraria in quell’Europa c’è la sua Germania quanto l’Italia: che lui è apparso come una goffa caricatura di un altro stereotipo vecchio e stravecchio, quello del tedesco in bermuda che si ubriaca a Riccione sul lungomare guardando le passanti; e ringrazino il cielo che il tennis ha trovato un personaggio come Matteo, che farà la fortuna di tutti quelli che si occupano di questo sport.

Di sicuro, per dire, a noi di SuperTennis , non verrebbe mai in mente di mandare in onda dopo una vittoria di Sasha Zverev un bel servizio su… No non lo dico. E’ meglio.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi

barbara campelli
06 settembre 2019

Sono tra chi si è lamentato sui social e vorrei farlo anche direttamente via email nei confronti di Eurosport. Perché comunque la responsabilità non è certo di Becker, che immagino ci abbia messo solo la faccia. Come sapete dietro a questi "prodotti" ci sono menti pensanti (produttori, autori, etc..). Spero che il messaggio arrivi a loro.