-
Eventi Internazionali

Fognini pesca Opelka a NY, Gasquet per Berrettini

Diventano otto gli azzurri nel main draw con la promozione dalle qualificazioni di Sinner, abbinato a Wawrinka, e Lorenzi ripescato come lucky loser. Fabbiano trova subito Thiem, Seppi deve vedersela con Dimitrov, chance di rivincita per Sonego con Granollers, mentre Cecchinato debutta con Laaksonen

di | 26 agosto 2019

Con la promozione di Jannik Sinner dalle qualificazioni e il ripescaggio di Paolo Lorenzi come lucky loser sono diventati otto gli azzurri nel tabellone principale degli US Open, quarto ed ultimo Slam della stagione al via lunedì 26 agosto sui campi in cemento di Flushing Meadows a New York.

Fabio Fognini, numero 11 del ranking mondiale e del torneo, comincia infatti la sua dodicesima avventura nello Slam della Grande Mela, dove nel 2015 ha raggiunto gli ottavi eliminando Rafa Nadal, affrontando lo statunitense Reilly Opelka, numero 42 Atp, che farà il proprio esordio nel main draw del Maajor di casa dopo aver disputato quattro volte le qualificazioni. E’ il primo confronto tra il quasi 22enne gigante (211 centimetri di altezza) di St Joseph e il 32enne di Arma di Taggia, sorteggiato nella parte alta del tabellone, quella presidiata da Novak Djokovic, con per il ligure ipotetica sfida negli ottavi contro il russo Daniil Medvedev, numero 5 del ranking e quinto favorito del seeding.

Cliente difficile anche per Matteo Berrettini, numero 25 del ranking mondiale e 24esima testa di serie, alla seconda presenza nel tabellone principale degli Us Open (dodici mesi fa fu eliminato all’esordio), chiamato a misurarsi al primo turno con il francese Richard Gasquet, numero 34 Atp (praticamente il primo non compreso tra le teste di serie): sarà il primo testa a testa fra il 23enne romano e il 33enne di Beziers, che in quindici partecipazioni allo Slam della Grande Mela può vantare la semifinale nel 2013 e i quarti del 2015.

Non sorride granché neppure Andreas Seppi, numero 77 Atp, appena rientrato nel circuito a Winston-Salem dopo un mese e mezzo di stop (l’ormai solita iniezione all’anca effettuata dopo Wimbledon): il 35enne di Caldaro - alla sedicesima avventura sul cemento di Flushing Meadows, dove tre volte ha raggiunto il terzo turno: nel 2008, 2013 e 2015 – dovrà vedersela con il bulgaro Grigor Dimitrov, attualmente al numero 78 Atp dopo essere stato a fine 2017 numero 3 grazie al trionfo nelle Atp Finals di Londra. In vari anni di militanza nel tour non si sono mai affrontati l’altoatesino e il 28enne di Haskovo, che gioca per la nona volta gli US Open (ottavi nel 2016 e 2014 il miglior piazzamento). Il vincente di questo testa a testa sarà quasi certamente l'avversario di secondo turno del croato Borna Coric, numero 12 Atp e del torneo.

Sinner, debutto Slam con Wawrinka

Lorenzo Sonego, numero 48 del ranking Atp, alla seconda partecipazione allo Slam newyorchese (nel 2018 da lucky loser eliminò Gilles Muller e poi cedette al 2° turno a Khachanov), è stato abbinato allo spagnolo Marcel Granollers, numero 91 della classifica mondiale, che in dieci presenze a Flushing Meadows ha raggiunto gli ottavi nel 2013. Il 33enne di Barcellona si è aggiudicato i due confronti diretti con il 24enne torinese, nel challenger di Zhuhai 2018 e quest’anno al primo turno sull’erba di Wimbledon.

Per la sua terza apparizione nel main draw a New York (in altre due occasioni aveva disputato le qualificazioni), dove deve ancora superare un turno, Marco Cecchinato, numero 67 Atp, troverà dall’altra parte della rete lo svizzero Henri Laaksonen, numero 120 della classifica mondiale, in tabellone principale per la seconda volta (due anni fa perse all’esordio contro Del Potro). Il 27enne nato a Lohja (Finlandia) ha vinto l’unico precedente con il 26enne di Palermo, lo scorso anno a Basilea al primo turno. Il vincente di questo match sfiderà poi al secondo turno il Next Gen canadese che uscirà promosso dal derby fra Denis Shapovalov e Felix Auger-Aliasssime.

Numeri alla mano, il giocatore italiano a cui è andata peggio è sicuramente Thomas Fabbiano, numero 87 della classifica mondiale: il 30enne pugliese di San Giorgio Jonico, alla quarta partecipazione nel main draw a New York dove nel 2017 ha raggiunto il terzo turno, è chiamato a misurarsi subito con Dominic Thiem, numero 4 del mondo e del seeding, che vanta i quarti di finale raggiunti lo scorso anno (cedendo 76 al quinto set a Rafa Nadal) come miglior risultato in cinque precedenti apparizioni in questo torneo: si tratta di una sfida inedita.

Il 18enne Jannik Sinner, numero 131 Atp, promosso dalle qualificazioni, per la sua prima volta in tabellone in un Major dovrà misurarsi con lo svizzero Stan Wawrinka, numero 24 della classifica mondiale e 23esima testa di serie, uno che in tredici partecipazioni a questo torneo può vantarsi di aver alzato il trofeo nel 2016, oltre ad aver raggiunto le semifinali nel 2015 e 2013. Non ci sono precedenti fra il Next Gen azzurro e Stan the Man.

Per Paolo Lorenzi, numero 136 della classifica mondiale, lucky loser dopo il forfait per infortunio al ginocchio del sudafricano Kevin Anderson, sarà invece l’ottava partecipazione al Major della Grande Mela, dove nel 2017 ha raggiunto per la prima volta in carriera gli ottavi di finale in uno Slam. Il 37enne senese troverà dall’altra parte della rete lo statunitense, non ancora 17enne, Zachary Svajda, numero 1410 Atp, in gara con una wild card avendo vinto i campionati nazionali USA under 18: si tratta di un confronto inedito.

Risultati

“US Open 2019”
Grand Slam
Flushing Meadows, New York, Usa
26 agosto - 9 settembre, 2019
$57.000.000 – cemento

SINGOLARE MASCHILE

Primo turno
(q) Jannik Sinner (ITA) c. (23) Stan Wawrinka (SUI)
(LL) Paolo Lorenzi (ITA) c. (wc) Zachary Svajda (USA)
(11) Fabio Fognini (ITA) c. Reilly Opelka (USA)
Andreas Seppi (ITA) c. Grigor Dimitrov (BUL)
(24) Matteo Berrettini (ITA) c. Richard Gasquet (FRA)
Marco Cecchinato (ITA) c. Henri Laaksonen (SUI)
Lorenzo Sonego (ITA) c. Marcel Granollers (ESP)
Thomas Fabbiano (ITA) c. (4) Dominic Thiem (AUT)

QUALIFICAZIONI MASCHILI

Primo turno
Elliot Benchetrit (FRA) b. (1) Stefano Travaglia (ITA) 26 76(3) 62
Ze Zhang (CHN) b. Federico Gaio (ITA) 76(3) 63
Emilio Gomez (ECU) b. Andrea Arnaboldi (ITA) 64 64
Santiago Giraldo (COL) b. Roberto Marcora (ITA) 64 63
(6) Salvatore Caruso (ITA) b. Yunseong Chung (KOR) 60 62
Filippo Baldi (ITA) b. Ramkumar Ramanathan (IND) 75 76(9)
Stefano Napolitano (ITA) b. (wc) Sam Riffice (USA) 62 64
Alessandro Giannessi (ITA) b. (wc) J.J. Wolf (USA) 26 75 62
Noah Rubin (USA) b. Gianluca Mager (ITA) 62 63
Guillermo Garcia-Lopez (ESP) b. (21) Lorenzo Giustino (ITA) 36 75 62
(24) Jannik Sinner (ITA) b. Matteo Viola (ITA) 61 60
(15) Paolo Lorenzi (ITA) b. Enrique Lopez Perez (ESP) 75 62

Secondo turno
Tobias Kamke (GER) b. Filippo Baldi (ITA) 64 76(5)
(29) Hyeon Chung (KOR) b. Stefano Napolitano (ITA) 62 63
Lukas Rosol (CZE) b. (6) Salvatore Caruso (ITA) 61 75
Constant Lestienne (FRA) b. Alessandro Giannessi (ITA) 63 60
(24) Jannik Sinner (ITA) b. Viktor Galovic (CRO) 46 76(2) 75
(15) Paolo Lorenzi (ITA) b. Enzo Couacaud (FRA) 76(3) 63

Turno di qualificazione
(24) Jannik Sinner (ITA) b. Mario Vilella Martinez (ESP) 76(1) 60
Jiri Vesely (CZE) b. (15) Paolo Lorenzi (ITA) 64 57 76(2)

SINGOLARE MASCHILE

QUALIFICAZIONI MASCHILI

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi