-
Eventi Internazionali

C’è Barty-Sharapova, live dalle 19.00: non perdetelo!

Live in esclusiva tv su SuperTennis (e in streaming sul nostro sito) il secondo turno di Cincinnati in cui l’ex n.1 del mondo, che in luglio si è allenata in Italia, ha la possibilità di misurare la propria condizione contro l’attuale n.2. E a seguire la nuova leader Osaka contro la bielorussa Sasnovich

di | 26 agosto 2019

Serena saluta per colpa del mal di schiena e Cincinnati perde così l’unica vera superstar? Un attimo: l’altra vera ultima grande superstar del tennis femminile è ancora lì. E gioca stasera.

Sì perché alla 19.00 (ora italiana) va in scena la vera partita del giorno: la n.2 del mondo, Ashleigh Barty (nella foto) contro la n.97. Un match che non avrebbe senso se al n.97 del ranking Wta non comparisse oggi una certa Maria Sharapova. Una che è stata n.1 del mondo e ha vinto in carriera tutti e quattro i tornei del Grande Slam (Wimbledon quando aveva 17 anni) come solo altre 9 tenniste nella storia hanno saputo fare.

Una che però a soli 32 anni deve continuamente combattere contro gli acciacchi che il suo fisico statuario non le impedisce di avere.

La ricchezza del palmares non giustificherebbe l’attenzione per la partita di oggi, considerato il rendimento stagionale dell’atleta russa che dopo gli Open d’Australia di gennaio, dove era arrivata al quarto turno, ha vinto solo 3 partite (la terza ieri al primo turno di Cincinnati contro la statunitense Allison Riske).

La Barty, che la battè proprio negli ottavi a Melbourne (in tre set), quest’anno invece ha fatto il salto di qualità. Ha vinto il suo primo Slam a Parigi; è diventata n.1 del mondo dopo aver trionfato anche sull’erba di Birmingham.

C’è però un dettaglio che crea curiosità. Mette il giusto pizzico di pepe alla sfida. A quanto pare Masha non si è arresa al suo declino. Quest’estate ha fatto una scelta singolare: ha preso valigia e borsone e da Bradenton, Florida, dove risiede, è volata a Capoliveri, Isola d’Elba, dove Riccardo Piatti tiene le sue clinic estive. Sentiva il bisogno di farsi “rimettere in bolla” i colpi, con particolare attenzione al servizio, sempre balbettante in seguito ai ripetuti problemi alla spalla (ne ha approfittato poi per fare 'un salto' a Firenze, vedi sua immagine postata su Instagram).

Non è tanto e solo l’idea che abbia scelto un tecnico italiano per un simile lavoro (la fama di Piatti è di livello internazionale da anni) ma il fatto che abbia scelto quella sede di allenamento (e ci sia rimasta due settimane) a colpire. Perché la cosiddetta Costa dei Gabbiani (dove si trovano i 4 campi da tennis su cui organizza il suo tennis estivo il coach comasco) è un luogo naturalisticamente incantevole ma tutt’altro che patinato. E oltretutto non facile da raggiungere per una stella dei red carpet, abituata al lusso e alle academy americane.

Deve aver avuto una bella determinazione la Sharapova per fare le valigie, volare in Italia, farsi portare in auto a Piombino, prendere il traghetto per Porto Ferraio e poi a Capoliveri. Da lì alla costa dei Gabbiani ci sono 10 chilometri di sterrato. Alla fine arrivi in un posto dove c’è la scogliera dove i gabbiani nidificano ma i telefonini non prendono.

Masha ha lavorato in quell’atmosfera per due settimane. E alla fine ha dichiarato di essersi divertita, di aver ritrovato il gusto del tennis. Poi però a Toronto ha perso al primo turno con l’estone Kontaveit (n.20 del mondo) in tre set.

Oggi ha l’opportunità di misurarsi con il livello di chi è ai vertici della classifica: un’occasione da non perdere. Per lei e per noi che potremo seguire il match in diretta, in streaming sul nostro sito o in televisione, sul nostro canale SuperTennis (64 sul digitale terrestre). L’appuntamento, come detto in apertura è per le 19.00 ora italiana.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi