-
Eventi Internazionali

Ohio, che male! Camila subito fuori

L’esordio conto la 24enne greca si è rivelato più complicato del previsto per la Giorgi che ha ceduto in due set. Tabellone stellare con al via 14 delle prime 15 giocatrici del ranking mondiale: a guidare il seeding c’è l’australiana Barty, appena spodestata dal trono mondiale dalla Osaka

di | 12 agosto 2019

Una “brutta copia” di Camila Giorgi è uscita subito di scena al "Western & Southern Open", torneo Wta Premier 5 dotato di un montepremi di 2.944.486 dollari in corso sui campi in cemento di Cincinnati, in Ohio (combined con un Master 1000 Atp). La 27enne marchigiana, numero 51 del ranking mondiale, è stata battuta per 63 60, in appena 63 minuti di partita, dalla greca Maria Sakkari, numero 33 Wta.

Al “Cincy Open” Camila vanta come miglior risultato gli ottavi del 2017 quando, da qualificata, fu fermata in tre set da Karolina Pliskova: lo scorso anno era uscita al secondo turno (sempre partendo dalle qualificazioni) per mano di Madison Keys. La 24enne di Atene, però, ha vinto in due set l’unico precedente, disputato negli ottavi di New Haven nel 2016.

La partenza di entrambe è stata migliore alla risposta che non al servizio ed infatti nei primi cinque game del match si sono tradotti in altrettanti break. Il problema per Camila è che nel sesto gioco la Sakkari ha difeso il suo primo turno di battuta salendo 4-2. La Giorgi ha fatto altrettanto ma non è riuscita a recuperare ed anzi ha finito per cedere il parziale con un altro break (6-3).

La 27enne marchigiana ha accusato la frustrazione di affrontare un’avversaria capace di giocare il suo stesso tennis rapido e in spinta…ma senza sbagliare mai. Nella seconda frazione la tennista greca non ha più trovato praticamente resistenza ed ha portato ad otto la striscia di giochi vinti di fila siglando un severissimo 6-0.

La Giorgi un paio di settimane fa a Washington era tornata protagonista nel circuito. Lei che non vinceva un match da oltre sei mesi (secondo turno degli Australian Open) e che era stata a lungo rallentata da un infortunio al polso sinistro, improvvisamente aveva mandato un gran bel segnale di ripresa: nella capitale Usa aveva infilato quattro vittorie di fila raggiungendo la finale (non le accadeva da Linz, lo scorso ottobre, quando poi si era aggiudicata il suo secondo trofeo Wta) e cedendo solo ad una Jessica Pegula che aveva giocato la partita della vita.

L’azzurra era rientrata nel tour sul cemento del Rock Creek Park Tennis dopo oltre un mese di stop: non giocava un match ufficiale dall'eliminazione al primo turno di Wimbledon (battuta dall’ucraina Yastrmska) dove difendeva i quarti del 2018. E non metteva in fila due partite dallo scorso gennaio, a Melbourne. A marzo, dopo Miami, si era fermata fino a giugno quando era tornata in campo ad Eastbourne e poi aveva giocato lo sfortunato match ai “The Championships”. Dopo Washington, però, sono arrivati i due durissimi ko di Toronto contro Azarenka (con la parziale attenuante della stanchezza accumulata la settimana precedente) e di Cincinnati contro Sakkari che hanno decisamente ridimensionato gli entusiasmi.

 Tabellone stellare a Cincinnati con 14 delle prime 15 giocatrici del ranking mondiale: unica assente la neo numero 14 Wta, la canadese Bianca Andreescu, trionfatrice a Toronto. A guidare il seeding è l’australiana Ashleigh Barty, appena spodestata dal trono da Naomi Osaka. Alle spalle dell’aussie e della nipponica ci sono la ceca Karolina Pliskova, vincitrice nel 2016, la rumena Simona Halep, tre volte finalista (2015, 2017 e 2018), l’olandese Kiki Bertens, campionessa in carica, l’altra ceca Petra Kvitova, l’ucraina Elina Svitolina e la statunitense Sloane Stephens: le prime otto teste di serie entreranno in gara direttamente al secondo turno.

Tra le “past champion” in gara la russa Maria Sharapova, numero 97 Wta, a segno nel 2011 – per Masha esordio contro la wild card di casa Alison Riske, numero 37 Wta (entrambe hanno ricevuto una wild card) ed eventuale secondo turno contro la Barty -, Victoria Azarenka, numero 40 Wta, trionfatrice nel 2013, la spagnola Garbine Muguruza, numero 27 Wta, vincitrice nel 2017, e Serena Williams, numero 8 Wta, che ha firmato l’albo d’oro nel 2014 e nel 2015 (ma bisognerà vedere se la statunitense avrà recuperato dall’infortunio che l’ha costretta al ritiro in finale a Toronto).

Cosi' in tv

"SuperTennis", la tv della Fit, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo Wta Premier 5 di Cincinnati. Questa la programmazione:
Sabalenka (BLR) c. Martic (CRO)
alle ore 23.00
Peterson (SWE) c. Konta (GBR)

martedì 13 agosto - LIVE
alle ore 01.00
Sharapova (RUS) c. Riske (USA)
alle 02.30
Yastremska (UKR) c. Wozniacki (DEN)
in replica dalle ore 05.00


martedì 13 agosto - LIVE alle ore 17.00, alle ore 19.00, alle ore 21.00 e alle ore 23.00

mercoledì 14 agosto - LIVE alle ore 01.00, alle 03.00; in replica dalle ore 05.00; LIVE alle ore 17.00, alle ore 19.00, alle ore 21.00 e alle ore 23.00
giovedì 15 agosto - LIVE alle ore 01.00; in replica dalle ore 07.00; LIVE alle ore 17.00, alle ore 19.00, alle ore 21.00 e alle ore 23.00
venerdì 16 agosto - LIVE alle ore 01.00, alle 02.30; in replica dalle ore 05.00; LIVE alle ore 17.00, alle ore 19.00 ed alle ore 21.00
sabato 17 agosto - LIVE alle ore 01.00 (quarti); alle ore 17.00 e alle ore 21.00 (semifinali)
domenica 18 agosto - LIVE alle ore 20.00 (finale)
-------------------------

RISULTATI
"Western & Southern Open"
Wta Premier 5
Cincinnati, Ohio (Usa)
12 - 18 agosto, 2019
$2.944.486 - cemento

SINGOLARE
Primo turno
Maria Sakkari (GRE) b. Camila Giorgi (ITA) 63 60

 

TABELLONE

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi

speed78
12 agosto 2019

Io di tennis non capisco un gran che, ma sono un super tifoso di Camila. É semplicemente stupenda. <3