-
Eventi Internazionali

Cincinnati: c'è Murray in singolare. Oggi in campo Cecchinato

Quattro azzurri in gara nel “1000” dell’Ohio che vede il rientro di Djokovic e Federer e il ritorno in singolo di Andy Murray. Fabio pesca Shapovalov, Matteo debutta con Londero, Lorenzo sfida Kyrgios e Marco ritrova De Minaur

11 agosto 2019

Sono quattro i tennisti azzurri in tabellone nel “Western & Southern Open”, torneo ATP Masters 1000 dotato di un montepremi di 6.056.280 dollari che si disputa sui campi in cemento di Cincinnati, negli Stati Uniti. 
Fabio Fognini, numero 11 del ranking mondiale e decima testa di serie, reduce dai quarti di finale a Montreal dove ha messo paura a Rafa Nadal, ha pescato subito al primo turno il Next Gen canadese Denis Shapovalov, numero 32 Atp: il 20enne mancino nato a Tel Aviv s è aggiudicato l’unico precedente con il 32enne di Arma di Taggia, disputato un anno al secondo turno del “1000” di Toronto.
Lorenzo Sonego, numero 47 del ranking mondiale, dovrà vedersela per la prima volta in carriera con l’australiano Nick Kyrgios, numero 27 Atp dopo il titolo conquistato un paio di settimane fa a Washington. Il vincente di questo confronto troverà al secondo turno il russo Karen Khachanov, numero 8 Atp e del seeding.
Fa il suo rientro nel tour – posticipato di una settimana - dopo l’infortunio alla caviglia destra, che gli ha impedito di difendere il titolo a Gstaad, Matteo Berrettini, numero 26 del ranking mondiale. Il 23enne romano debutterà contro l’argentino Juan Ignacio Londero, numero 57 Atp, in gara con una wild card: non ci sono precedenti tra i due. In caso di successo, Berrettini ritroverebbe poi a distanza di un mese dalla sfida negli ottavi a Wimbledon Roger Federer, numero 3 del ranking mondiale e del torneo, pure lui al ritorno nel circuito dopo la storica finale londinese con Novak Djokovic.
Marco Cecchinato, numero 61 del ranking mondiale, affronterà di nuovo (oggi alle 20.00 sul Campo Centrale), per la terza volta in stagione, l’australiano Alex De Minaur, numero 23 Atp: il Next Gen di Sydney è in vantaggio per 2-1 nel bilancio dei precedenti dopo aver vinto il match di primo turno a Wimbledon, mentre agli Internazionali BNL d’Italia a Roma l’aveva spuntata in rimonta il 26enne di Palermo.

Tornano Nole, Roger e soprattutto Andy

La “Rogers Cup” vede in gara 16 dei primi 18 tennisti del ranking - unici assenti il sudafricano Kevin Anderson (n.10 Atp) e l’argentino Juan Martin Del Potro (n.12 Atp), convalescente dopo l’operazione al ginocchio – ai quali si aggiunge anche il britannico Andy Murray, attualmente numero 325 Atp e in tabellone con una wild card (due volte vincitore di questo torneo, nel 2008 e 2011), che torna a giocare in singolare dopo l’operazione all’anca sostenuta a gennaio. Prima testa di serie è il numero uno del mondo Novak Djokovic, campione in carica, pure lui al rientro nel tour dopo il trionfo a Wimbledon, seguito nel seeding dallo spagnolo Rafa Nadal (a segno a Cincy nel 2013), dallo svizzero Roger Federer (sette volte vincitore su questi campi: 2005, 2007, 2009-10, 2012 e 2014-15). Poi nell’ordine l’austriaco Dominic Thiem, il greco Stefanos Tsitsipas, il giapponese Kei Nishikori, il tedesco Alexander Zverev e il russo Karen Khachanov: le prime 8 teste di serie entreranno in scena direttamente al secondo turno. Altri “past champions” in tabellone sono il bulgaro Grigor Dimitrov, che ha alzato il trofeo due anni fa, e il croato Marin Cilic, vincitore nell’Ohio nel 2016.

I risultati

“Western & Southern Open”
ATP World Tour Masters 1000
Cincinnati, Stati Uniti 
10 - 18 agosto, 2019
$6.056.280 - cemento

SINGOLARE
Primo turno
(10) Fabio Fognini (ITA) c. Denis Shapovalov (CAN)
Lorenzo Sonego (ITA) c. Nick Kyrgios (AUS)
Matteo Berrettini (TA) c. (wc) Juan Ignacio Londero (ARG)
Marco Cecchinato (ITA) c. Alex De Minaur (AUS)

DOPPIO
Primo turno
Fabio Fognini/Grigor Dimitrov (ITA/BUL) c. Rajeev Ram/Joe Salisbury (USA/GBR)
Matteo Berrettini/Felix Auger-Aliassime (ITA/CAN) c. (7) Henri Kontinen/John Peers (FIN/AUS)

SINGOLARE

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi