-
Eventi Internazionali

Montreal: tra Fognini e i quarti c'è Mannarino

Fabio, settima testa di serie, entra in scena positivamente al secondo turno nel Masters 1000 canadese annullando comunque tre set point allo statunitense Tommy Paul: ora l'azzurro si gioca un posto nei quarti di finale con il francese Adrian Mannarino

26 agosto 2019

Fabio Fognini parte con il piede giusto nella “Rogers Cup”, torneo ATP Masters 1000 dotato di un montepremi di 5.701.945 dollari in corso sui campi in cemento di Montreal (ad anni alterni con Toronto), in Canada. Il 32enne di Arma di Taggia, numero 11 del ranking mondiale e settima testa di serie, entrato in gara direttamente al secondo turno, nella notte italiana ha sconfitto per 76(3) 63, in un'ora e 36 minuti, lo statunitense Tommy Paul, numero 128 Atp, proveniente dalle qualificazioni.

FOGNINI SALVA TRE SET POINT - Dopo un break e immediato contro-break in apertura, Fognini ha ceduto ancora la battuta nel settimo game, con il 22enne di Voorhess a salire poi sul 5-3, quando il ligure, al servizio, ha saputo annullare due palle set prima di accorciare sul 4-5. E nel game successivo Fabio ne ha cancellato un terzo, piazzando poi il contro-break alla terza opportunità. Sul 6-5 in suo favore è stato invece proprio l'italiano a mancare quattro set point (i primi tre consecutivi), però poi nel tie-break ha dettato legge dal 3 pari con quattro punti di fila. Un break subito in avvio di seconda frazione ha messo in discesa le cose per Fognini, che non ha più concesso chance all'avversario, chiudendo con un altro "strappo" per il definitivo 63

OSTACOLO MANNARINO PER I QUARTI - Fognini, reduce dai quarti a Los Cabos (dove non è riuscito a confermare il titolo vinto lo scorso anno), si giocherà un posto nei quarti di finale con il francese Adrian Mannarino, numero 69 della classifica mondiale, che ha lasciato appena tre game al croato Borna Coric, numero 14 Atp e 11esima testa di serie: in parità (2 a 2) il bilancio dei precedenti, con l'azzurro ad essersi aggiudicato in rimonta l'ultimo in ordine di tempo, lo scorso anno nei quarti di finale a Sydney.

Slitta il rientro di Berrettini

Per quanto riguarda l'Italtennis si è registrato il forfait dell’ultim’ora di Matteo Berrettini, numero 23 del ranking mondiale: il 23enne romano non si sentiva ancora pronto per il rientro nel circuito dopo l’infortunio alla caviglia destra che gli ha impedito di difendere il titolo a Gstaad. Berrettini avrebbe dovuto affrontare il veterano spagnolo Feliciano Lopez, numero 64 Atp, promosso dalle qualificazioni.

NADAL E THIEM GUIDANO IL SEEDING - La “Rogers Cup” vede in gara 12 dei primi 15 tennisti del ranking: gli assenti sono il numero uno del mondo Djokovic, il numero 3 Federer (entrambi per scelta) e il numero 12 Del Potro (per infortunio). Il favorito numero uno è lo spagnolo Rafa Nadal (n.2 Atp), campione in carica, che nel seeding precede l’austriaco Dominic Thiem, il tedesco Alexander Zverev, vincitore dell’edizione del 2017, il greco Stefanos Tsitsipas (eliminato al secondo turno, esordio per lui, dal polacc Hubert Hurkacz), il giapponese Kei Nishikori (pure lui sgambettato dal francese Richard Gasquet), il russo Karen Khachanov, l’azzurro Fognini e l’altro russo Daniil Medvedev: le prime 8 teste di serie hanno un “bye” al primo turno.

Risultati

“Rogers Cup”
ATP World Tour Masters 1000
Montreal, Canada
5 - 11 agosto, 2019
$5.701.945 - cemento

SINGOLARE
Primo turno
(7) Fabio Fognini (ITA) bye
Diego Schwartzman (ARG) b. Marco Cecchinato (ITA) 36 76(5) 64

Secondo turno
(7) Fabio Fognini (ITA) b. (q) Tommy Paul (USA) 76(3) 63

Terzo turno (ottavi)
(7) Fabio Fognini (ITA) c. Adrian Mannarino (FRA)


DOPPIO
Primo turno
Benoit Paire/Stan Wawrinka (FRA/SUI) b. Fabio Fognini/Lucas Pouille (ITA/FRA) 64 76(7)

SINGOLARE

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi