-
Eventi Internazionali

WTA Losanna, la prima volta di Ferro

Nella sua prima finale WTA, supera la campionessa in carica Alize Cornet e festeggia il ritorno tra le prime 90 del mondo. Nata in Belgio da padre italiano, la Svizzera le porta bene: a Lugano aveva infatti giocato quest'anno la prima semifinale

21 luglio 2019

Una perfetta prima volta. Nella sua prima finale WTA, a Losanna, Fiona Ferro ha superato la campionessa in carica Alize Cornet 61 26 61. Due francesi non arrivavano a giocarsi un titolo dal 2009, dal successo di Aravane Rezai su Marion Bartoli al Tournament of Champions. Ferro ha così concluso una settimana che l'ha vista rimontare da 16 25 contro Buzarnescu ed eliminare poi Samantha Stosur e Bernarda Pera prima della finale. 

Ferro, che ha completato più break di tutte nel torneo, ha festeggiato la seconda vittoria in tredici incontri contro una top 50 dopo il successo quest'anno a Strasburgo su Qiang Wang, che un anno fa in quello stesso torneo l'aveva sconfitta nel suo primo quarto di finale WTA.

Evidentemente la Svizzera porta bene a Ferro, che aveva solo una delle prime sette partite nel circuito WTA nei primi tre mesi della stagione: ha infatti raggiunto la sua prima semifinale quest'anno sulla terra a Lugano. Cornet incassa così la settima sconfitta in tredici finali e non bissa il successo dell'anno scorso, quando il torneo si giocava a Gstaad.

Ferro è nata in Belgio da madre belga e padre italiano, all'epoca gestore di un ristorante. Ma a un anno la famiglia si è spostata nel sud della Francia: i fratelli Gianni, Paolo e Flavio hanno seguito la strada del padre e aperto due hotel a Valbonne, dove Fiona ha iniziato a giocare a sette anni.

Dopo due, tre stagioni passate a galleggiare nel circuito ITF, la svolta è arrivata al Roland Garros dell'anno scorso. Fiona, infatti, si è rivelata l'unica wild card a superare il primo turno dopo aver battuto Carina Witthoeft nel suo debutto alla Porte d'Auteuil. Da allora, il suo spirito competitivo le ha aperto orizzonti più grandi.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi