-
Eventi Internazionali

Umago: Sinner, rimonta da applausi. Oggi ALTRI 4 azzurri

Il 17enne altoatesino, in gara con una wild card, supera in tre set il portoghese Pedro Sousa e al secondo turno sfiderà lo sloveno Bedene che ha eliminato Marco Cecchinato campione in carica. Salvatore Caruso promosso dalle qualificazioni, piegando il veterano spagnolo Robredo, stop al turno decisivo per Stefano Napolitano

15 luglio 2019

SINNER RIMONTA PEDRO SOUSA - Esordio vincente per Jannik Sinner nel "Plava Laguna Croatian Open", torneo ATP 250 dotato di un montepremi di 524.340 euro in svolgimento sui campi in terra rossa di Umago, in Croazia. Nel match che chiudeva il programma di giornata sul Centrale intitolato a Goran Ivanisevic il 17enne altoatesino, numero 209 del ranking mondiale, in tabellone grazie ad una wild card, ha superato in rimonta il portoghese Pedro Sousa, numero 109 Atp: 16 63 64 il punteggio con cui, in un'ora e 43 minuti, il Next Gen azzurro ha centrato il terzo successo in un match a livello Atp (i precedenti a Budapest contro Valkusz e a Roma contro Johnson).

JANNIK ORA SFIDA BEDENE, CHE STENDE CECK - Dopo un primo set impeccabile da parte del lusitano, praticamente ingiocabile, Sinner è andato sotto di un break anche nella seconda frazione, ma dalla possibile chance di 3-0 “pesante” per Sousa ha recuperato, piazzando il contro-break per il riaggancio sul 3-3. Ritrovata convinzione e misura dei colpi, il ragazzo di Sesto Pusteria ha continuato a spingere strappando di nuovo la battuta al portoghese (doppio fallo sul 30-40) per il 5-3, a cui è seguito un game a zero per portare la sfida al terzo. E nella partita decisiva sul 4-4 il giovane azzurro ha sfruttato la terza opportunità di break per issarsi 5-4 e andare a servire per il match, occasione sfruttata nonostante qualche acciacco fisico da Sinner, che ha chiuso al primo match point con un’accelerazione di diritto da applausi.
Al secondo turno Jannik sfiderà lo sloveno Aljaz Bedene (non ci sono precedenti), numero 87 del ranking mondiale, che ha imposto l'alt a Marco Cecchinato, numero 40 Atp e quinta testa di serie, nonché campione in carica: 63 62, in un'ora e 19 minuti, lo score. Il 26enne di Palermo è sempre stato costretto a rincorrere l'avversario e ha avuto un sussulto solo sul 2-2 nel secondo set, quando il 29enne di Lubiana è riuscito a fronteggiare con successo tre palle break e da lì ha preso la spinta per mettere a segno la settima affermazione in altrettanti confronti con Cecchinato. 

CARUSO PROMOSSO DALLE QUALIFICAZIONI, STOP NAPOLITANO - Sono diventati sette gli azzurri al via nel main draw con la promozione dalle qualificazioni di Salvatore Caruso. Il 26enne siciliano di Avola, numero 125 Atp e prima testa di serie delle “quali”, nel match che valeva l’accesso al tabellone principale ha sconfitto in rimonta, con il punteggio di 57 64 63, dopo due ore e 49 minuti, lo spagnolo Tommy Robredo, numero 169 della classifica mondiale e quinta testa di serie delle “quali”, inanellando un parziale di sei game di fila nel set finale, così da cogliere il primo successo in tre testa a testa con il 37enne di Hostalric, ex numero 5 del mondo. Caruso è stato sorteggiato al primo turno con il francese Corentin Moutet, numero 81 della classifica mondiale: il 20enne di Neully sur Seine si è aggiudicato l’unico confronto diretto, lo scorso anno nelle qualificazioni all’Estoril.
Si è fermato al turno decisivo invece Stefano Napolitano: il 24enne di Biella, numero 178 Atp e sesta testa di serie delle “quali”, ha ceduto con il punteggio di 67(4) 62 63, dopo due ore e 33 minuti di lotta, all'argentino Marco Trungelliti, numero 161 Atp e quarta testa di serie delle “quali”.

DERBY FABBIANO-TRAVAGLIA PER "REGALARSI" FOGNINI - In tabellone ci sono altri quattro tennisti italiani. Paolo Lorenzi, numero 114 del ranking mondiale, dovrà vedersela al primo turno contro il tedesco Peter Torebko, numero 381 Atp, proveniente dalle qualificazioni: il 37enne senese ha vinto l’unico precedente, nel 2014, al secondo turno del challenger messicano di San Luis Potosi.
Fabio Fognini, numero 9 Atp (nuovo best ranking per lui) e prima testa di serie, entrerà in scena direttamente al secondo turno con il vincitore del derby tricolore tra Thomas Fabbiano, numero 92 Atp, e Stefano Travaglia, numero 105 Atp (un unico precedente, risalente ad un futures italiano di 8 anni fa e favorevole al pugliese). 

A guidare il seeding c’è - come detto - Fognini: il ligure precede il croato Borna Coric, numero 14 Atp, ed i serbi Laslo Djere, numero 32 Atp, e Dusan Lajovic, numero 36 Atp. Per tutti e quattro ingresso in gara direttamente al secondo turno.

SuperTennis, la TV della FIT, trasmette in diretta ed in esclusiva il torneo ATP 250 di Umago. Questa la programmazione:
martedì 16 luglio - LIVE alle ore 16.30, alle ore 19.00 ed alle ore 21.00
mercoledì 17 luglio - LIVE alle ore 16.30 ed alle ore 19.00
giovedì 18 luglio - LIVE alle ore 17.30, alle ore 20.00 ed alle ore 22.00
venerdì 19 luglio - LIVE alle ore 17.30, alle ore 20.00 ed alle ore 22.00
sabato 20 luglio - LIVE alle ore 17.30 ed alle ore 20.00 (semifinali)
domenica 21 luglio - LIVE alle ore 20.00 (finale)


Risultati

"Plava Laguna Croatian Open"
ATP World Tour 250
Umago, Croazia
15 - 21 luglio, 2019
€524.340 - terra battuta

SINGOLARE
Primo turno
(1) Fabio Fognini (ITA) bye
Stefano Travaglia (ITA) c. Thomas Fabbiano (ITA)
Paolo Lorenzi (ITA) c. (q) Peter Torebko (GER)
Aljaz Bedene (SLO) b. (5) Marco Cecchinato (ITA) 63 62
(wc) Yannik Sinner (ITA) b. Pedro Sousa (POR) 16 63 64
(q) Salvatore Caruso (ITA) c. Corentin Moutet (FRA)

Secondo turno
(1) Fabio Fognini (ITA) c. vinc. Stefano Travaglia (ITA)-Thomas Fabbiano (ITA)
(wc) Yannik Sinner (ITA) c. Aljaz Bedene (SLO) 

DOPPIO
Primo turno
Stefano Travaglia/Pedro Sousa (ITA/POR) c. (1) Oliver Marach/Jurgen Melzer (AUT)
Thomas Fabbiano/Paolo Lorenzi (ITA) c. Fabio Fognini/Simone Bolelli (ITA)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
(1) Salvatore Caruso (ITA) b. (Alt) Nik Razborsek (SLO) 63 62
(2) Rudolf Molleker (GER) b. Fabrizio Ornago (ITA) 67(3) 75 62
Peter Torebko (GER) b. (3) Filippo Baldi (ITA) 76(4) 63
(6) Stefano Napolitano (ITA) b. Javier Barranco Cosano (ESP) 76(1) 36 62

Turno di qualificazione
(1) Salvatore Caruso (ITA) b. (5) Tommy Robredo (ESP) 57 64 63
(4) Marco Trungelliti (ARG) b. (6) Stefano Napolitano (ITA) 67(4) 62 63

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi