-
Eventi Internazionali

Roland Garros, verso una semifinale Nadal-Federer?

Lo spagnolo, il più vincente di sempre a Parigi, potrebbe tornare a sfidare in semifinale lo svizzero, che può prendersi nei quarti la rivincita su Stefanos Tsitsipas. Novak Djokovic può arrivare a testare nei quarti le ambizioni di Alexander Zverev

di Alessandro Mastroluca | 23 maggio 2019

Il fascino della storia, il bello del futuro che avanza. Il tabellone maschile del Roland Garros 2019 regala quarti di finale teorici tra il futuro e il moderno: Djokovic-Zverev, Thiem-Del Potro, Tsitsipas-Federer e Nadal-Nishikori, dall'alto verso il basso e rispettando le teste di serie. Ma il cammino dei top player non si presenta affatto scontato.

Primo quarto

Novak Djokovic, vincitore nel 2016, tre volte finalista, inizia il percorso nel suo quindicesimo Roland Garros con il primo contro diretto contro il polacco Hubert Hurkacz, che in carriera ha ottenuto già tre vittorie in sette partite contro un top 10 nel circuito ATP.

La prima testa di serie nel cammino del numero 1 del mondo è Gilles Simon (29). Nella sua zona anche Denis Shapovalov chiamato a un esordio non banale contro il tedesco Jan-Lennard Struff che l'ha battuto in rimonta a Montecarlo e mantiene un bilancio positivo contro i mancini a tutti i livelli. Nel suo ottavo c'è anche Borna Coric.

Djokovic è allineato verso un quarto di finale contro Alexander Zverev che esordisce con John Millman (l'australiano ha perso 3 delle ultime 4 partite contro un top 10). Il tedesco potrebbe incontrare al terzo turno Cameron Norrie o Nick Kyrgios, che non ha certo nascosto la sua avversione per la terra o il Roland Garros. In questa sezione, oltre al derby azzurro Fognini-Seppi, anche Taylor Fritz, campione junior al Roland Garros nel 2015, che ha pescato Bernard Tomic al primo turno e Roberto Bautista Agut.

 

Secondo quarto

Particolarmente denso il secondo quarto che, rispettando le teste di serie, dovrebbe promuovere Dominic Thiem (testa di serie numero 4) e Juan Martin Del Potro (8). L'austriaco, dopo l'esordio contro Tommy Paul (nessun precedente), può già testare le ambizioni al terzo turno contro Jeremy Chardy o Kyle Edmund (il britannico ha un record di 9-3 a Parigi). In questa sezione anche Fernando Verdasco (testa di serie n.23), che arriva dal quarto di finale agli Internazionali BNL d'Italia, Gael Monfils (14), Karen Khachanov (10), Lucas Pouille (22), tutti a vario titolo in cerca d'autore. Non banale l'esordio di Del Potro contro il cileno Nicolas Jarry (primo confronto diretto). Al terzo turno Palito potrebbe incontrare Felix Auger-Aliassime, più giovane top 30 dal 1999, o uno tra Feliciano Lopez e Ivo Karlovic, primo over 40 nel main draw del Roland Garros dai tempi di Philip Moore nel 1978.

Terzo quarto

Roger Federer (tds n.3) e Stefanos Tsitsipas (6) sono destinati a incontrarsi nel terzo quarto. Lo svizzero ha sulla sua strada Lorenzo Sonego, all'esordio, e Matteo Berrettini in un potenziale terzo turno. E' il quarto con la maggiore concentrazione di azzurri (c'è anche Fabbiano che sfida subito Cilic) in attesa degli abbinamenti dei qualificati. Tsitsipas, dopo il debutto contro il tedesco Maximilian Marterer, battuto nelle ultime due sfide contro un top 10, potrebbe trovare al terzo turno Frances Tiafoe, testa di serie numero 32 dopo il forfait di Raonic: ma lo statunitense ha un primo turno non scontato contro Filip Krajinovic. Attenzione in questa sezione a Stan Wawrinka, campione nel 2015 e finalista nel 2017, che inizia contro Josef Kovalik, sconfitto proprio alla Porte d'Auteuil due anni fa. Gustoso il primo turno un po' vintage tra Grigor Dimitrov e Janko Tipsarevic, che è in vantaggio 4-2 nei confronti diretti ma non batte il bulgaro dal Queen's 2016. Dimitrov ha dalla sua il ricordo del successo in rimonta all'Australian Open di quest'anno.

Ultimo quarto

Inizia con due qualificati il percorso di Rafa Nadal, testa di serie numero 2, nell'ultimo quarto di tabellone. Lo spagnolo, che avrebbe David Goffin come prima testa di serie al terzo turno, è avviato verso un quarto contro Kei Nishikori che potrebbe sfidare Jo-Wilfried Tsonga al secondo turno. Nell'ottavo del giapponese le insidie possono arrivare da Laslo Djere, il vincitore di Rio, e Alex De Minaur. In questa sezione interessanti il primi turni tra Daniil Medvedev e Pierre-Hugues Herbert, più nostalgico quello tra Mischa Zverev e Richard Gasquet.