-
Campioni internazionali

Djokovic fa mea culpa: “Anch’io positivo al Covid-19” . Adria Cup Cancellata

Il n.1 del mondo e la moglie Jelena hanno avuto i risultati del tampone e sono positivi. “L’Adria Cup era un’idea per aiutare chi aveva bisogno. L’epidemia stava diminuendo, pensavamo ci fossero le condizioni per giocare. Sono profondamente dispiaciuto”. La manifestazione è stata annullata

23 giugno 2020

Anche Novak Djokovic è risultato positivo al Covid-19, dopo Grigor Dimitrov, Borna Coric e Viktor Troicki. Tutti hanno partecipato all'Adria Tour, un torneo-esibizione a scopo benefico, organizzato dal numero 1 al mondo in Serbia e Croazia. Lo ha rivelato lui stesso pubblicando un comunicato stampa.

“Non appena siamo tornati a Belgrado ci siamo sottoposto al test che si è rivelato positivo, per me come per mia moglie Jelena. – ha dichiarato Djokovic- I nostri figli sono stati dichiarati negativi. Questo tour è stato progettato per aiutare i giocatori di questa regione, presenti o futuri. Tutto ciò che abbiamo fatto doveva servire per unire e condividere un messaggio di solidarietà. Era un'idea filantropica la cui intenzione era di aiutare le persone che ne avevano bisogno e mi ha scaldato il cuore nel vedere come il pubblico aveva risposto”.

"Abbiamo organizzato questo torneo – specifica il n.1 del mondo - in un momento in cui la forza dell'epidemia stava diminuendo, credendo che le condizioni fossero giuste. Sfortunatamente, il virus è ancora lì e dovremo imparare a conviverci. Sono profondamente dispiaciuto per ciascuno di questi nuovi casi. Spero che nessuno abbia complicazioni e che finirà bene per tutti. Rimarrò in isolamento per i prossimi quattordici giorni e sarò di nuovo testato tra cinque giorni. "

Arriva intanto la notizia che le ultime due tappe dell'Adria Cup, quelle di Banja Luka e Sarajevo sono state cancellate.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi

tato70
23 giugno 2020

se le dichiarazioni di Djokovic sono davvero queste cìè da preoccuparsi...ovvio che si può giocare a tennis però in altre condizioni...così dicendo sembra che il messaggio sia che giocare a tennis sia pericoloso cosa assolutamente non vera se fatto con prudenza ed intelligenza che non si sono certo viste nè in Serbia nè in Croazia !!!