-
Campioni internazionali

Roger saluta il 2020: si è operato di nuovo. Nole saluta New York?

Con un messaggio via twitter Federer fa sapere che ha avuto un problema durante la riabilitazione. Si farà trovare pronto per il 2021... come per il 2017. Trapela una bozza di calendario Wta: ripartenza a Palermo il 3 agosto e Roma dal 21 settembre?

10 giugno 2020

"Alcune settimane fa, dopo aver avuto un problema durante la mia riabilitazione iniziale, ho dovuto sottopormi ad una nuova operazione in artroscopia  al ginocchio destro. Ora, proprio come ho fatto prima della stagione 2017, ho in programma di prendermi il tempo necessario per essere pronto al 100% per esprimere il mio tennis migliore. Mi mancheranno moltissimo i miei tifosi e il circuito,  non vedo l'ora di ritrovare tutti  all'inizio della stagione 2021".

Questo il messaggio su twitter con cui Roger Federer, che compirà 39 anni il prossimo 8 agosto, annuncia che, qualunque sia la decisione sulla ripresa del circuito mondiale dopo l'emergenza Coronavirus, lui rientrerà l'anno prossimo. Non casuale l'accenno alla lunga pausa che, causa infortunio, si prese nel 2016 per poi rientrare agli Open d'Australia 2017 con una clamorosa vittoria in finale su Rafael Nadal.

Non è l’unica notizia forte di queste ultime ore: mentre le organizzazioni professionistiche internazionali Atp, Wta e Itf stanno sottoponendo a giocatori e giocatrici una bozza di nuovo calendario per prendere una decisione definitiva sulla ripresa delle gare, il n.1 del mondo Novak Djokovic fa sapere di essere intenzionato a saltare gli Us Open.

Intervistato dalla televisione di stato serba RTS, Djokovic ha affermato che le norme di sicurezza imposte dagli organizzatori, nell’ipotesi di far svolgere regolarmente il torneo tra fine agosto e i primi di settembre, sono “troppo restrittive”. Secondo lui, "insostenibili".

“La maggior parte dei giocatori con cui ho parlato mi sono sembrati negativi al pensiero di andare a New York. Per quanto mi riguarda, stando così le cose, penso che stagione riprenderà sulla terra battuta all’inizio di settembre”.

"Stando così le cose" come? Nessuno ha ancora fatto annunci ufficiali sulla ripresa dei tornei ma Djokovic fa evidentemente riferimento alla bozza “riservata” di calendario che da ieri gira tra le giocatrici della Wta e che è trapelata via social (qualcuno che non riesce a trattenersi c’è sempre…)

Secondo questo calendario il tour riprenderebbe ai primi di agosto con i tornei di Palermo (3 agosto) e Charleston.

Sarebbe confermato il Masters 1000 (e relativo Wta Premier) di Cincinnati dal 17 agosto e i successivi Us Open dal 31 agosto.

Poi ci si trasferirebbe sulla terra battuta europea, con Madrid dal 14 settembre ( in contemporanea Istanbul) e gli Internazionali BNL d’Italia a Roma dal 21 settembre (in contemporanea Strasburgo e le qualificazioni del Roland Garros). Lo Slam parigino slitterebbe al 27 settembre (domenica) per concludersi l’11 ottobre.

Successivamente il circuito si sposterebbe in Estremo Oriente, tra Cina e Corea del Sud (compresa la tappa di Wuhan) proiettandosi verso le Wta Finals di Shenzhen con un passaggio europeo a Linz e Mosca.

Si tratta per ora di bozze e ipotesi ma si comincia a vedere qualcosa nero su bianco e i big fanno già le loro scelte. In attesa delle decisioni ufficiali previste per il 15 giugno.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi