-
Campioni internazionali

Vilas preoccupa: ha i sintomi di una malattia neuro degenerativa

Lo scrive il quotidiano argentino “Olè” sottolineando che le condizioni del 67enne ex tennista hanno subito un netto peggioramento negli ultimi mesi

di | 25 aprile 2020

Guillermo Vilas è affetto da una malattia neuro degenerativa. Lo scrive il quotidiano argentino “Olè”: le facoltà mentali del 67enne ex tennista nato a Mar del Plata hanno subito un netto peggioramento negli ultimi mesi. Stando a una fonte del giornale “la sua salute mentale sta peggiorando. Ha dei momenti di lucidità, ma non ha piena coscienza di ciò che accade intorno a lui e ha iniziato a non riconoscere più gli amici. Ci sono dei momenti in cui non riesce a tenere il filo della conversazione”. La malattia non sembra essere troppo recente: in un’intervista del 2015 Vilas non riusciva a ricordare le età delle allora tre figlie né il nome di una, mentre un’altra fonte anonima lo descrive come disorientato quando ritornò a Buenos Aires per l’intitolazione del campo centrale del complesso che ospita il torneo ATP a suo nome. Nel marzo el 2018 l’ex-giocatore ed ex-capitano argentino di Coppa Davis, Tito Vazquez, aveva rivelato che “nessuno lo dice, ma credo che Guillermo abbia l’Alzheimer”.

Vilas negli anni Settanta è stato a lungo il rivale più pericoloso per Bjorn Borg e Jimmy Connors. E’ il tennista con il maggior numero di vittorie sulla terra rossa nell'era open con 651 partite vinte, il quarto tennista con il maggior numero di partite vinte, 949, e il nono per numero di titoli ATP conquistati, 62. Ha vinto 4 tornei dello Slam (Roland Garros e US Open nel 1977, Australian Open nel 1978 e nel 1979).

Specialista della terra rossa, vinse tuttavia il major australiano due volte e sull’erba sullo stesso campo in cui aveva conquistato l’unica edizione del Master disputata sull’erba: quella del 1974, battendo in finale Ilie Nastase. La sua miglior stagione  è stata quella del 1977 con una striscia di 53 vittorie consecutive. Nel 1980 ha anche trionfato al Foro Italico battendo in finale un giovanissimo Yannick Noah.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi