-
Campioni internazionali

L'idea di Federer: unire ATP e WTA. Nadal: "Sono d'accordo"

Dai social King Roger lancia la proposta di unire le due associazioni dei giocatori e delle giocatrici professionisti per uscirne più forti dalla crisi provocata dalla pandemia da coronavirus. A lui si è subito unito Rafa

di | 23 aprile 2020

In tempo di coronavirus attraverso i social Federer lancia una proposta per far fronte all’emergenza e che potrebbe modificare l’organizzazione del tennis mondiale. “Mi chiedo se sono l’unico a pensare che in questo momento ATP e WTA debbano unirsi? Non sto parlando ovviamente del campo da gioco, ma di unire a livello amministrativo i due organi di governo che sovrintendono al tennis mondiale. Probabilmente è una cosa che si sarebbe dovuta fare tanto tempo fa, ma adesso è più che necessario: possiamo uscirne come due organizzazioni più deboli e come una più forte, a noi la scelta”.

Parole chiare che risuonano ancora più forte per lo spessore del personaggio. Del resto King Roger non è soltanto uno un fenomeno in campo, uno dei tennisti più forti di sempre, ma anche un atleta formidabile al quale non dispiacerebbe in futuro occuparsi in prima persona dello sport che tanto ama. Non parla mai a caso e per anni è stato presidente del Player Council dell’Atp, in passato è sempre stato un sostenitore del prize money uguale per uomini e donne ed è stato lui di fatto a creare la Laver Cup sul modello della Ryder Cup del golf. Atp e Wta, non a caso, un paio di settimane fa hanno lanciato insieme un nuovo format sulle loro piattaforme digitali per tenere unito il mondo del tennis durante questo periodo difficile.

Sempre secondo Federer, l'attuale modello è disorientante per i tifosi:  “Diversi sistemi di ranking, differenti loghi, differenti siti web, diverse categorie di tornei. Probabilmente questa fusione avrebbe dovuto avere luogo già molto tempo fa, ma forse oggi è arrivato davvero il momento. E' un periodo duro per ogni sport, ma possiamo uscirne con due associazioni indebolite o con una più forte”.


L'idea di Federer è stata subito sposata da Rafael Nadal, uno dei Fab Three del tennis mondiale (l’altro è Djokovic): "Concordo pienamente sul fatto che sarebbe bello uscire da questa crisi mondiale con l'unione del tennis maschile e femminile in un'unica organizzazione", ha postato su Twitter il mancino spagnolo. Lo stesso Andrea Gaudenzi, presidente dell'ATP, in una recente intervista aveva sottolineato che il tennis ha una parte femminile molto forte contrariamente ad altre discipline. Un fattore non da poco.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi