-
Campioni Next Gen

Indian Wells Challenger, Kudla ferma Sinner

L'azzurro cede in tre set. Paga le undici palle break non sfruttate e un pesante passaggio a vuoto nei primi game del terzo set. Finisce così agli ottavi il suo percorso al Challenger di Indian Wells.

05 marzo 2020

Jannik Sinner vince più punti al servizio con la seconda, ma trasforma solo una palla break su dodici. In mezzo, nello spazio lasciato dalle opportunità non sfruttate, si inserisce Denis Kudla, numero 114 del mondo e testa di serie numero 11, che ferma l'azzurro negli ottavi dell'"Oracle Challenger Series" (162.480 dollari di montepremi) a Indian Wells. In California, Sinner cede 6-3 6-7(4) 6-2 e può affacciarsi con almeno un paio di lezioni utili al primo Masters 1000 della stagione, in cui è entrato direttamente in tabellone.

Sinner ha chiuso il match con il 71% di punti vinti con la prima di servzio, anche se ne ha messe in campo il 56%, una percentuale che a livelli più alti non basta. Ha mancato due chance di break sul 2-2 nel primo set per poi perdere il servizio a zero nel game successivo. E la scena si è ripetuta con una minima variazione (break a 15) negli ultimi due game.
Da fondo, Sinner colpisce evidentemente più forte quando può comandare lo scambio, ma fatica a trovare le contromisure quando lo statunitense lo attacca col rovescio in diagonale, soprattutto se varia con lo slice e lo costringe a inseguire una palla più bassa e angolata nei dintorni del rettangolo di battuta.

Il secondo set si avvia con un Sinner positivo e propositivo, anche se l'effetto si rivela breve. Dal 2-0, con sei chances per il doppio break non concretizzate, Sinner si fa raggiungere sul 2-2. E' la fase più equilibrata della partita, quella che porta al tiebreak. Sinner inizia ancora in salita, ma vince sette degli ultimi otto punti dall'1-3. Conquista così il quarto tiebreak dei cinque giocati quest'anno.
 
Ma la speranza di un ribaltamento completo del match si esaurisce nel giro dei primi game del terzo set. Il doppio break incassato in avvio cancella ogni speranza di rimonta. Guadagnare efficienza con la prima e convinzione nel prendere posizione in avanzamento saranno due delle direzioni di sviluppo per potenziare il gioco dell'azzurro. Già a partire dal primo banco di prova, il Masters 1000 di Indian Wells che grazie a SuperTennis avrà un'importante finestra in chiaro: la differita del match del giorno sarà infatti trasmessa in chiaro sul nostro canale.
 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi