Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

A Indian Wells il giovane californiano Taylor Fritz centra il primo successo in carriera contro un Top 10, il croato Marin Cilic. Inoltre, tre acuti Next Gen arrivano dal circuito Itf. E c'è una novità su Gianluigi Quinzi...

di Alessandro Nizegorodcew - foto Getty Images

fritzIl profilo twitter ufficiale di Indian Wells ha titolato “The Fritz Blitz”, dopo che il talento di Rancho Santa Fe ha conquistato, sul cemento californiano, la prima vittoria in carriera su un Top-10. Fritz, abile a rimontare Marin Cilic con il punteggio di 4-6 7-5 6-4, ha dichiarato di puntare con decisione alla qualificazione per le Atp Next Gen Finals. “Molti giovani ragazzi con grandi prospettive stanno inseguendo il sogno di giocare a Milano - ha raccontato il numero 136 Atp -. Dopo ogni risultato di prestigio penso ‘Oh, questo potrebbe essere utile per la Race to Milan’. Sarebbe davvero fantastico se riuscissi a qualificarmi per la prima edizione”.

augerClarke, Auger e Takahashi: acuti Futures
La settimana Itf appena conclusa ha portato in dote ben tre successi ‘Next Gen’. Il più noto è certamente il canadese Felix Auger-Aliassime (nella foto), attuale numero 3 del ranking under 18, che si è imposto sul cemento indoor casalingo di Sherbrooke. Padre togolose e madre canadese, Felix è nato l’8 agosto del 2000, stesso giorno (19 anni dopo) di Roger Federer. 3° titolo in carriera a livello Futures per Jay Clarke, da anni considerato un predestinato. Classe 1998, il ‘colored’ britannico si è imposto sulla terra di Antalya. A Nishi-Tama, in casa, quarto titolo Futures per il 19enne giapponese Yusuke Takahashi.

quinziQuinzi riprende a correre... senza Leitgeb
Gianluigi Quinzi, dopo mesi di duri allenamenti con coach Ronnie Leitgeb, ha deciso di interrompere la collaborazione con il ‘guru’ austriaco. Chi ha visto allenarsi il marchigiano in queste settimane parla, però, di un tennista molto cresciuto dal punto di vista tecnico, pronto a raccogliere i frutti del duro lavoro svolto in inverno, e finalmente sereno. Non si conosce ancora il nome del nuovo coach, ma è ufficiale la programmazione delle prossime tre settimane: Quinzi, 21 anni compiuti il 2 febbraio, è in Sudamerica per i Challenger sul veloce di Buenos Aires, Leon e Guadalajara.