Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Federer ha vinto a Melbourne, loro in giro per l'Italia nel primo evento SuperSlam Series del nuovo calendario. Ecco come è andata da Milano a Bari. Un inizio col botto e con il pieno d'iscrizioni: oltre 1.000 in 12 regioni

di Claudia Pagani

torinoGrande successo per il primo Slam Fit-Tpra del 2017, l’Australian Open, disputato dal 27 al 29 gennaio in 12 regioni d’Italia in contemporanea, proprio nei giorni in cui si giocavano le semifinali e le finali dell’omonimo slam dei professionisti a Melbourne.
Sono stati più di mille gli amatori scesi in campo per contendersi il titolo e aggiudicarsi il massimo dei punti in grado di rivoluzionare la classifica, ben 3.000 in palio per il vincitore del torneo Open, 1.950 per il vincitore del Limit65 e 1.350 per il vincitore del Limit45.
Il Nord ha visto sfidarsi sui campi di importanti centri tennistici di Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna, circa la metà di loro, segno di continuità e passione verso questo circuito. Con i numeri alla mano Gianluca Pozzi, responsabile area manager Lombardia, dichiara di essere soddisfatto: “Si è svolto il primo grande evento della nuova stagione con il giusto spirito di competizione e correttezza tra giocatori e amici. La grande famiglia Fit/Tpra si allarga a macchia d’olio in tutta la Lombardia e in tutta la Nazione”.

In 250 a Torino
A Torino va il record del maggior numero di iscritti: 250 fighters ospitati al Sisport Mirafiori. Dove si sono susseguiti tre giorni di grande divertimento in pieno spirito Tpra: incredibile la resistenza dei giocatori, ancora in campo il venerdì notte alle 4, allegri e freschi per disputare la finale del doppio maschile, vinta dalla coppia Scotti-Cavallero per 6-4 sugli amici rivali Chiaravalli-Vanni. Tutta la gioia di questa esperienza traspare dalle dichiarazioni di Marco Scotti, vincitore sia nel doppio maschile che nel limit130: “Che notte ragazzi. Lo capisci immediatamente che c’è qualcosa di speciale nell'aria. Lo capisci perché giochi con un compagno campione in campo e nella vita, lo capisci perché nonostante sei in campo da più di 7 ore non senti la stanchezza e l'adrenalina si è impossessata di te, lo capisci perché ogni volta che ti richiamano per giocare il prossimo incontro tu non vedi l'ora di scendere ancora in campo. Giochi la semifinale - prosegue - con delle vere icone del circuito, la finale con avversari fortissimi con cui hai condiviso tante volte grandi emozioni. Poi un urlo liberatorio alle 4 di mattina che ti fa sentire meravigliosamente bene”.

bari 1Il calore del Sud
Risponde bene anche il sud alla chiamata del primo slam sul veloce: si riempiono tabelloni in Campania, Calabria, Puglia. A Napoli il responsabile dell’area manager campano, Fulvio Farina promette: “Ci faremo trovare ancora pronti per i prossimi appuntamenti già a febbraio. I giocatori scalpitano, l’entusiasmo è alto. Sono i primi tornei di un movimento da lanciare e ampliare!”. A Bari si sono sfidati in tre giornate di divertimento e fatica, per chi si è cimentato in più tabelloni, circa 120 tennisti, compresi un gruppo di salernitani in trasferta. “Si è scelto di giocare alla New Country Tennis Academy, che ha messo a disposizione 7 campi in play-it rinnovando la fiducia nel circuito amatoriale, proprio per emulare il più possibile i professionisti impegnati sul veloce a Melbourne”, dichiara il manager Ivano Albergo. Ma la grande sorpresa la riserva la Sicilia dove sbarcano per la prima volta le SuperSlam Series con gli Australian Open: i fighters non perdono l’occasione di vivere nella loro terra uno degli eventi più importanti del Circuito Amatoriale Fit-Tpra, aderendo con entusiasmo e dandosi battaglia sui campi dello Sporting Club di Palermo.

sicilia 1Sorpresa Sicilia
Sicuramente soddisfatto Martino Gramignano, che dichiara: “L'evento siciliano è stato, per numero di iscritti, il terzo in Italia dopo Piemonte e Lombardia. Il tabellone Open Maschile è stato il primo in Italia”. La buona riuscita dell’evento viene confermata direttamente dalla voce di Pietro Visalli, un fighter storico, abituato a volare sulla penisola per non perdersi le occasioni offerte dal circuito. “Da fighter siciliano della prima ora del Tpra non potevo certo perdere l'occasione di giocare da testa di serie n.1 il primo Slam che si è svolto in Sicilia presso lo Sporting Village di Palermo! Uno splendido weekend di sole e di temperature primaverili ha fatto da cornice a una organizzazione perfetta oltre che pieno di entusiasmo e di professionalità. Il torneo – continua Visalli - è filato via in grande amicizia. Unica nota per così dire 'stonata', il dispiacere di non aver rivisto gli amici e le amiche conosciuti a Bergamo, Gaibledon o agli Internazionali di Roma nel 2016. Ovviamente, per il prossimo Slam siciliano li aspettiamo a braccia aperte”.

Top 10: nuovi ingressi
Da Nord a Sud passando per il centro: Toscana, Marche, Abruzzo, Lazio... tutti presenti. Anche a Roma grande entusiasmo per l’evento che si è svolto nella prestigiosa struttura del Forum Sport Center. Nei campi di via Cornelia si sono affrontati circa 70 giocatori.
Il bilancio del primo grande slam Australian Open Fit-Tpra su scala nazionale è quindi positivo: la quota 1.000 è stata superata, nelle 12 regioni interessate si sono regolarmente svolti tornei che hanno permesso a tutti i fighters di sfidarsi e guadagnare i punti per scalare, ad armi pari, la classifica assoluta. Nuovi nomi entrano nella Top 10 del ranking amatoriale e subito si guarda ai prossimi imperdibili appuntamenti del circuito Fit-Tpra: i Master di Rotterdam e Marsiglia sono già alle porte.

TUTTI I NOMI DEI VINCITORI AMATORIALI DEGLI AUSTRALIAN OPEN

Regione

Open Femminile

Open Maschile

Doppio Femminile

Doppio Maschile

Doppio Limit 130

Doppio Misto

Limit 45

Limit 65

Abruzzo

Asd Ct Pescara

Michela Valentini

Valerio Centi

Maria Angela Ielo - Mirko Ruggieri

Calabria - NTC Maierato (Vibo V.)

Giada Franconeri

Gianluca Calabretta

Carmelo Giampà- Massimiliano Aniello

Angela De Cari Fabio Santagata

Pierluigi Meraglia

Campania

Cabyria Di Napoli

Antimo Pragliola

Mario Falconetti -Roberto Esposito

Emilia Romagna

Tc Faenza (RA)

Vania Sangiorgi

Marco Bistarelli

Marco Muzzi - Bruno Di Palma

Carlo Negroni

Mirco Carnevali

Lazio

Forum Roma

Sara Di Fonsi

Michele Sordillo

Marco Mariani - Massimiliano Spadoni

Livia Tripodi - Marco Mariani

Fabrizio Di Tanna

Lombardia

Mongodi (BG)

Annamaria

De Bortoli

Gaetano

Fabozzi

Marco Colleoni - Marco Pesenti

Paola Borghi - Marco Colleoni

Vincent Miccio

Giuseppe Costa

Marche

Jesi Tc (AN)

Michele Priori

Piemonte - Sisport Mirafiori Torino

Maria Pia Iovino

Filippo Tramontana

Maria G. Charrier Sabrina Casasanta

Marco Scotti - Roberto Cavallero

Marco Scotti - Alessandro Giannone

Maria G. Charrier  Giovanni Cattelino

Bruno Cartolaro

Davide Ghione

Puglia - Academy Bari

Ilia Preite

Giuseppe Cazzorla

Tommaso Amato -Giuseppe Soloperto

Giuseppina Tantillo -Vito Ranieri

Nicola Del Core

Francesco Mormandi

Sicilia - Sporting Palermo

Stefania Pernice

Giuseppe Correnti

Maria Gorgone - Stefania Pernice

Antonino Cassarà - Marco Correnti

Eliana Morelli - Primo Maria Vacca

Toscana - Match Ball Firenze

Sonia Grazi

Matteo Starnoni

Alberto Maffii

Veneto - Tc Noventa Vicentina (VI)

Giuseppe Pulici

Federica Marini -Alessandro Gazzetta 

Maurizio Zaninello