Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies, compresi quelli di profilazione, sul proprio dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

La nuova Extreme Pro, giallo fiammante con un’iniezione di graphene, è il telaio agonistico Head dal profilo più consistente. Nuova scelta della Vinci, è ideale per chi cerca potenza e sicurezza, anche nel taglio in “back”. Costa 199,95 euro 

 di Mauro Simoncini

Head extreme pro 35 w1Il sogno italiano in gonnella agli Us Open con Pennetta e Vinci a contendersi il titolo è stato l’evento tennistico dell’anno. E nella storia rimarrà il successo di Roberta in semifinale su Serena Williams. Un’impresa che l’azzurra ha compiuto impugnando un anonimo telaio “all black” (con logo Babolat sulle corde), che aveva preso il posto della Pure Drive che Roberta aveva utilizzato nella prima parte della stagione. Nei successivi tornei asiatici la Vinci si è presentata in campo con la nuova versione, di una racchetta che era stata sua fedele compagna, la Head Extreme Pro, il modello con il profilo più spesso (in alcuni punti arriva a 26 mm) della Casa Austriaca, storica arma di Ivan Ljubicic e Richard Gasquet.

 

La tecnologia

Head extreme pro 35 w3La grande innovazione di questa edizione delle Extreme (non solo nella versione più pesante, Pro, ma anche nei modelli Mp o MpA) è la tecnologia di ultima generazione Graphene XT, in sostanza una redistribuzione dei pesi nelle zone di manico e testa resa possibile grazie all’inserimento del graphene, materiale evolutissimo, molto più leggero ma 200 volte più resistente dell’acciaio.

 

 

 

Sul campo

Head extreme pro 35 w2Non a caso questa Extreme Pro si prende in mano e sembra leggera, anche se il telaio a nudo è 315 grammi. In realtà è l’effetto “bilanciamento indietro”, tipico delle racchette più tecniche, dedicate ai giocatori dal bagaglio di soluzioni più ricco e versatile. Non sembra di impugnare oltre tre etti di telaio; la manovrabilità è davvero da record, eccellente anche se si trattasse di un attrezzo amatoriale. Ma così non è; il suffisso Pro è meritatissimo per la consistenza dei colpi da fondo, specialmente quelli piatti o con accenni di copertura in top. E pure il controllo è di quelli “seri”, anche in situazioni più ostiche di difesa o di recupero estremo. La racchetta aiuta parecchio, in quanto a spinta, è generosa. Al contempo dà sicurezza, grazie alla stabilità del profilo marcato e alla costanza di rendimento (lo sweet spot è ampio). Forse sorprendente (considerando il profilo pronunciato) la performance del back spin, preciso e insidioso. Sicure e decise riescono le volée. Se cercate un attrezzo tuttofare, buono per tutto, eccolo. Se vi piace spingere ma non disdegnate colpi raffinati o qualche match di doppio in cui serve disimpegnarsi al volo con efficacia. Head Extreme Pro è un tipico esemplare moderno di racchetta agonistica, appena più pesante e “cattiva” della media. Per chi vuole osare (anche solo un poco) di più.

 

IL PAGELLONE: 82/100

Estetica: 8

A fondocampo: 8

Al volo: 9

Servizio: 8

Top: 8

Back: 8

Potenza: 8

Controllo: 8

Maneggevolezza: 9

Comfort: 8

 

Il lab

Peso: g.322 Ovale: 100” Profilo: mm 24-26-23 Bilanciamento: cm 32,2 Rigidità: 68 Inerzia:327 Potenza: 60 su 100 Controllo: 38 su 100 Maneggevolezza: 69 su 100.

 Le concorrenti

Head extreme pro 35 w5Le peculiarità di questo telaio sono peso (e bilanciamento) e profilo marcato. Tra le Babolat è accostabile la Pure Drive Tour (315 g, ovale da 100 pollici quadrati e profilo variabile dai 23 ai 26 mm); o anche la nuova Pure Aero Tour (315 g – 100”). La più profilata delle racchette Wilson, la nuova Burn (23 - 25 mm), ha 15 g in meno di peso e un bilanciamento appena più spostato in avanti. Yonex potrebbe accostare la nuova EZone DR 98, 5 g in meno di peso ma stesso bilanciamento. Pro Kennex propone una Q5 da 315 g: 100 pollici quadrati di ovale e bilanciamento a 31 cm. Ma il profilo è più sottile (22,5 mm).