Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies, compresi quelli di profilazione, sul proprio dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Uno sguardo sugli attrezzi con cui Vinci, Pennetta, Williams e Halep si giocano un posto per il match clou a Flushing Meadows. Il piatto più grande è quello di Serena, 104 pollici quadrati…

di Enzo Anderloni – Foto Getty Images

angolo tecnico us open w2E’ grande e grossa e usa una racchetta grande e grossa. Ma leggera. Serena Williams si gioco un posto in finale nel tentativo di entrare nella storia con la sua fedele Wilson Blade 104. Un telaio con il piatto corde più ampio della già ampia media attuale: 104 pollici quadrati. Un “quasi” racchettone che però all’orgine, prima di eventuali customizzazioni, pesa solo 289 grammi. In compenso è bilanciato verso la testa (cm 32,5) per favorire la spinta e ha un reticolo corde con 18 verticali e 19 orizzontali per ottimizzare il controllo. E dato che picchia come un fabbro una una tensione molto alta 29,5 kg per la sua incordatura ibrida , realizzata con budello naturale e sintetico monofilamento Luxilon 4G.

angolo tecnico us open w3A lei risponde Roberta Vinci con una misteriosa racchetta tutta nera con il logo Babolat sulle corde. Il segreto sarò svelato solo lunedì, ha dichiarato l’azzurra, che fino allo scorso anno giocava con una Head Extreme Pro (come quella di Richard Gasquet) e nel 2015 è passata a una Babolat Pure Drive plus, lo stesso modello di Sara Errani, cioè con un centimetro e mezzo di lunghezza in più rispetto alla versione tradizionale che, per intenderci, è il modello che utilizza Fabio Fognini. L’incordatura è il suo classico ibrido con Luxilon Alu Power sulle verticali e  budello naturale VS Babolat sottile (calibro 1,25) sulle orizzontali 1,25. La tensione? 24/23 kg in media.

angolo tecnico us open w1La racchetta di Flavia Pennetta è una Wilson Blade 98 16x19, con un rapporto equilibrato tra spinta e controllo, ed è una delle più pesanti del circuito: incordata supera i 350 grammi. Flavia utilizza come Roberta un’incordatura ibrida ma “reverse”: budello Babolat VS sulle verticali e Luxilon Alu Power sulle orizzontali. La tensione: 24/23 kg.

angolo tecnico us open w4Simona Halep, che cercherà di sbarrarle la strada verso la finale, è anche lei tra i testimonial Wilson. La sua racchetta è però una Wilson Burn 100. Piatto da 100 pollici quadrati, 316 grammi a nudo, bilanciamento a 32, 5 centimetri, schema corde 16x19. Un attrezzo che spinge forte da fondocampo e che la rumena fa incordare con sintetico monofilamento Luxilon Alu Power a 24/24,5 kg.