Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies, compresi quelli di profilazione, sul proprio dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Si allena, sfila e studia: la 19enne romana ha classifica Fit 2.5 e gioca la Serie B alla Ferratella, punta a una Laurea in scienze motorie e si è già qualificata per la fase finale di Miss Italia. “Col tennis faccio sul serio”

di Alessandro Nizegorodcew - foto Gianmarco Chieregato

giovanardi 2“Perché giochi a tennis? Dovresti fare la modella”. Susanna Giovanardi, classe 1999 e un futuro tutto da scrivere, si è sentita ripetere più volte questa domanda nel corso degli anni. “E alla fine ho pensato: perché scegliere? Posso fare entrambe le cose. Anzi, posso farne tre. Tennis, moda e università”. La giovane romana è stata eletta nel primo giorno del nuovo anno ‘Miss 365’ e parteciperà, nel mese di settembre, a ‘Miss Italia’.

Un sogno chiamato tennis
Susanna Giovanardi è nata a Roma il 3 luglio 1999 e la racchetta è entrata ben presto a far parte della sua vita. “Ho cominciato a giocare a 5 anni - racconta - e non ho mai smesso, nonostante una piccola parentesi di un anno in cui ho praticato anche il taekwondo. Sin da piccola mi sono tolta delle belle soddisfazioni con il tennis”. A livello under 12 ha vinto il titolo italiano a squadre difendendo i colori de La Ferratella, circolo romano per cui gioca ancora nella Serie B femminile e, pian piano, sono arrivati anche importanti piazzamenti in singolare. “A 14 anni sono stata tesserata dal Tc Parioli e ho anche giocato alcuni match in Serie A1. Nel frattempo ho iniziato a girare l’Europa partecipando al circuito Tennis Europe e nel 2016, pochi giorni dopo aver compiuto 17 anni, ho vinto un match nelle qualificazioni del torneo da 50.000$ dell’Antico Tiro a Volo a Roma superando la statunitense Tehrani (best ranking n.848 Wta; ndr). Sono anche entrata nel ranking internazionale di doppio”.

giovanardi 1Due anni di liceo scientifico al ‘Primo Levi’ e i successivi tre all’Istituto Pacinotti (liceo scientifico sportivo grazie al quale ha partecipato a due mondiali studenteschi in Qatar e in Brasile) hanno permesso a Susanna di diplomarsi e di poter inseguire, a tempo pieno, i suoi obiettivi. “In questi anni ogni giorno era una corsa contro il tempo: la mattina a scuola, tornavo a casa per mezz’ora, un pranzo veloce e via agli allenamenti; rientro all’ora di cena e poi a dormire. Finalmente posso allenarmi sia la mattina che il pomeriggio e, per almeno due anni, voglio inseguire il sogno del tennis. Un’università dell’Oklahoma mi ha proposto una borsa di studio per giocare in NCAA Division 1, ma ho preferito rimanere in Italia a giocarmi tutte le mie carte, nel tennis e non solo”.

Una tennista a Miss Italia
“Il mondo della moda mi è sempre piaciuto - spiega Susanna - e, nel corso degli anni, molte persone mi avevano consigliato questa strada, ma tante agenzie vendono fumo e sono pochi i professionisti di cui potersi fidare”. Susanna decide così di partecipare alle selezioni per Miss Italia, anche se “non avevo praticamente mai portato le scarpe col tacco e mi sono dovuta allenare dentro casa”. Le selezioni da superare son ben 15 e vanno in scena durante i mesi che precedono l’evento. Ma Susanna prende la scorciatoia vincente. “A fine 2018 ho partecipato a ‘Miss 365’, la cui vincitrice si ‘qualifica’ direttamente per Miss Italia evitando l’infinito iter delle selezioni. Meno male, perché nei prossimi mesi dovrò partecipare alla Serie B con la Ferratella e le due cose sarebbero state inconciliabili. Si, parteciperò a Miss Italia, mi vedrete in tv... Ad oggi la mia priorità è questa, ma non ho alcuna intenzione di accantonare il tennis o l’università”.

giovanardi 5Un futuro tutto da scrivere
Moda, tennis e università. La scala prioritaria è delineata, ma pronta a variare a seconda delle circostanze. “Mi sono iscritta alla facoltà di Scienze Motorie all’Unipegaso (università on-line; ndr), perché l’obiettivo è iniziare a giocare i tornei internazionali Itf da $15.000 e quindi non mi sarà possibile frequentare le lezioni. Voglio provare a giocare seriamente a tennis per un paio di anni e vedere come va. Il futuro? La moda mi piace tantissimo e sicuramente vorrei rimanere in quel mondo anche dopo Miss Italia, cercando di portare avanti anche il discorso universitario, che forse in questo momento è in secondo piano. A oggi, però, non voglio rinunciare a nulla”. Voglia di migliorare e migliorarsi, nella vita come nello sport, inseguendo i propri sogni senza mai guardarsi indietro.