Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies, compresi quelli di profilazione, sul proprio dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

esperto 1ALa domanda - Qual è il segreto di quel gran dritto di Nadal?

Risponde Craig O’Shannessy, analista per Atp/Wta e Grand Slam, titolare del sito Brain Game tennis

La risposta
Finire nella A. Rafael Nadal ha martellato 126 diritti vincenti da fondocampo nelle due settimane parigine che l’hanno portato al suo 11° trionfo senza precedenti al Roland Garros. Ma nessuna zona del campo ha per lui importanza quanto la zona A.
Nadal ha sconfitto Dominic Thiem 6-4 6-3 6-2 in finale giocando 14 diritti vincenti da fondocampo: 9 di questi (il 64%) hanno sfondato proprio lì, nel bersaglio preferito dal suo diritto.
Il tennis, quando si scambia da fondo, è per la gran parte uno sport che si gioca “da C a C”. Due giocatori destrorsi finiscono per scambiare con il rovescio in questa zona del campo (a sinistra, in quello che noi chiamiamo AD court, lato del ‘vantaggio’ per differenziarla dal lato destro, Deuce, quello della ‘parità’), per ridurre i rischi della zona D, che termina con la linea laterale. Per Nadal la zona C è il posto perfetto per construire il punto. La zona A è dove piazza la martellata.
esperto 2L’analisi dei vincenti di diritto di Nadal nelle 7 partite che ha giocato al Roland Garros quest’anno mette bene in evidenza gli schemi di gioco su cui ha costruito la sua vittoria e indubitabilmente i suoi precedenti 10 successi. Un lavoro che non era mai stato fatto e che fa emergere quattro caratteristiche chiave del più devastante colpo da fondocampo del tennis moderno.

1) I vincenti sono indirizzati nella zona A - Essendo mancino noi pensiamo sempre a Nadal come qualcuno che dominerà l’avversario destrorso tirando il diritto dal suo lato sinistro del campo verso le zone C e D del campo avverso. Ma questi colpi servono a costruire il punto. Come i colpi al corpo di un pugile. Nadal quest’anno ha giocato contro 5 avversari destrorsi e due mancini e il suo gioco è rimasto sempre lo stesso: spostarsi a tirare il diritto nella zona destra del campo mirando la zona A del campo avversario.
Ecco i numeri dei suoi vincenti di diritto in base alle zone ‘colpite’:
- Zona A: 66% (83)
- Zona B: 2% (2)
- Zona C: 1% (1)
- Zona D: 32% (40)

2) Gli piace tirare da B e D - A Nadal piace aggirare il suo rovescio e colpire di diritto dalla zona B del campo come anche colpire in corsa largo sull’ angolo sinistro (zona D). Lo dicono ancora una volta i numeri:
Diritti vincenti da A = 20% (25)
Diritti vincenti da B = 33% (41)
Diritti vincenti da C = 14% (18)
Diritti vincenti da D = 33% (42)

esperto 1BQuando Nadal si è trovato a giocare un diritto vincente dalla zona B lo ha piazzato nel 68% del casi (27 su 40) giocando inside-out nella zona A dell’avversario. Questa è stata la chiave del suo successo. Solo il 32% dei vincenti di diritto (13 su 40) dalla zona B erano indirizzati nella zona D, inside-in. A riprova che il diritto vincente moderno è soprattutto inside-out.Quando Nadal ha sparato il suo missile dalla zona D, è andato lungolinea, verso la A avversaria, addirittura nell’80% dei casi (33 su 41). Gli avversari di solito vanno a coprire soprattutto la direzione incrociata, preoccupati del pesante diritto di Nadal sul loro rovescio. Ed è quella la trappola che lo spagnolo utilizza per infilarli lungolinea.

3) Gioca i vincenti soprattutto quando è al servizio - Non avevamo mai pensato a una correlazione tra servizi e diritti vincenti ma le due cose convivono in perfetta armonia per Nadal a Parigi. Due vincenti di diritto su tre si registrano nei suoi turni di servizio. I numeri:
Vincenti di diritto
Quando serve = 65% (82)
Quando risponde = 35% (44)

4) Il diritto ‘a sventaglio’ domina - Per Nadal, giocando da mancino, il luogo naturale per colpire di diritto è il lato sinistro del campo. Non lo è però per i suoi diritti vincenti. Al Roland Garros 2018 sono stati più i vincenti dal lato destro aggirando la palla, ‘a sventaglio’, che quelli dal sinistro. Ecco i numeri:
Vincenti dal lato destro, aggirando la palla = 52% (66)
Vincenti dal lato sinistro, normali diritti = 48% (60)