Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies, compresi quelli di profilazione, sul proprio dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Racchetta, corde, calzature, abbigliamento, tensione, ma anche team, anagrafica e molto altro ancora. Nel giorno della storica semifinale Slam di Parigi, facciamo il check al Ceck. 'Io non perdo: o vinco o imparo' è il suo motto

di Enzo Anderloni

box cecL’anagrafe: Marco Cecchinato è nato a Palermo il 30 settembre 1992. Destrorso (rovescio a una mano), è alto un metro e 85 per un peso forma di 78 kg (è alto come Federer, pesa 7 chili di meno...).

La famiglia: Il papà, Sergio è un dirigente della Asp, l’Azienda sanitaria provinciale di Palermo. La mamma, Stefania, è un’impiegata. È fidanzato con Gaia.

Le radici nel tennis: Suo zio, Gabriele Palpacelli, è il presidente del Comitato regionale siciliano della Fit. Suo cugino, Francesco Palpacelli, maestro di tennis, 11 anni più grande di lui, è stato una sorta di primo mentore tennistico.

Il team: il suo coach è Simone Vagnozzi (qui insieme nella foto, 35 anni compiuti lo scorso 30 maggio a Parigi...) ex n.161 del mondo in singolare e n.74 in doppio (ha fatto spesso coppia con Andreas Seppi). Anche lui ha avuto come allenatore Massimo Sartori. Il preparatore fisico è Umberto Ferrara.

box racchettaLa racchetta: Marco Cecchinato gioca con una Babolat Pure Aero VS, evoluzione della vecchia Babolat Aerostorm. Un telaio particolare che mescola la struttura a sezione variabile nella zona del cuore della Pure Aero di Rafa Nadal con una sezione “squadrata” (boxed) e sottile nella parte dell’ovale. Lo stesso attrezzo di Simone Bolelli. Un mix equilibrato di potenza e controllo.

Corde e tensione: Per l’incordatura (il pattern della sua racchetta è 16 verticali x 20 orizzontali) il Ceck utilizza un sintetico monofilamento Babolat, l’RPM Blast (lo stesso di Nadal e Fognini), calibro 1.25. La tensione varia a seconda delle condizioni intorno a una media di 23/ 22kg.

box scarpaAbbigliamento e scarpe: Il Ceck è sponsorizzato da Lotto Sport, storico marchio italiano della calzatura sportiva, oggi protagonista anche nel campo dell’abbigliamento tecnico. La scarpa che ha scelto è la Stratosphere III Spd, top di gamma studiata per gli agonisti di alto livello che cercano la massima velocità. Due i brevetti particolari applicati: Enerturn per leggerezza e ammortizzazione, Reactive Arch per la reattività.

Il motto: “Io non perdo: o vinco o imparo”.

Il consiglio: “Se l’allenamento inizia alle 17.00 presentatevi alle 16.30 e servite per mezz’ora. Se l’allenamento termina alle 18.00 rimanete fino alle 18.30 e servite mezz’ora in più. Più vi allenate, più migliorate. Ma soprattutto: più vi allenate, più motivate il vostro allenatore”.. (e.a.)