Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies, compresi quelli di profilazione, sul proprio dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

espertoLa domanda - In doppio si può battere con i piedi tra la linea laterale del campo di singolo e quella del corridoio?

La risposta
Per rispondere a questa domanda, partiamo preliminarmente dalla regola che stabilisce che cosa e quando si verifica il “fallo di piede”.
Il fallo di piede è la regola che stabilisce che durante il compimento del movimento del servizio, e prima di colpire la pallina con la racchetta, non sarà possibile toccare con il piede né la riga di base né il prolungamento immaginario della linea che delimita il lato di battuta (dalla linea laterale del corridoio fino al segno centrale di servizio).
La chiamata del fallo di piede comporterà la non validità di quello specifico servizio, quindi se chiamato alla prima di servizio, il giocatore avrà a disposizione la seconda palla di servizio. Se invece viene commesso e chiamato durante l’esecuzione della seconda di servizio, esso comporterà la perdita del punto.

esperto alternativaPer molti anni si è dibattuto su quando dovesse essere considerato iniziato il movimento della battuta per considerare iniziato il servizio: il semplice lancio in aria della pallina non potrà essere considerato l’inizio del movimento, in quanto se il giocatore decidesse poi di non servire (per esempio a causa del sole di fronte agli occhi) e fermare la pallina, avrebbe tutto il diritto di farlo. Senza che questo venga considerato come servizio iniziato. Sarà quindi il movimento con la racchetta che determinerà l’inizio del movimento.
Di conseguenza iniziato il movimento del servizio, quello sarà il momento nel quale andare a verificare se un giocatore calpesti la linea o superi la linea immaginaria laterale: infatti viene considerato fallo di piede anche quando un giocatore inizia il movimento con il piede sulla linea di base anche se al momento dell’impatto con la pallina dovesse averlo correttamente messo prima della linea.
Durante una partita di singolare, un giocatore potrà servire mettendo i piedi nella parte del campo delimitato dal segno centrale del servizio e la linea laterale del singolo: oltre quella parte, dovrà essere chiamato il fallo di piede. Nel caso di una partita di doppio, invece, questa delimitazione si estenderà fino alla linea laterale del corridoio del doppio. Quindi la risposta per il nostro lettore è: sì, si può servire con i piedi posti fino alla linea laterale del doppio.