Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Il canadese Denis ha guadagnato 199 posti nel ranking in questo 2017. Ancora meglio ha fatto il serbo Krajinovic (200). E sapete quanti sono stati i ritiri al 1° turno dei quattro Slam dell'anno?

di Giorgio Spalluto - foto Getty Images

shapo199 i posti scalati in classifica nel 2017 da Denis Shapovalov (nella foto a destra). Il tennista, n.250 a inizio 2017, ha terminato l’anno poco fuori dalla Top 50, già toccata nel mese di ottobre quando ha fatto registrare il suo best ranking di numero 49.

200 le posizioni guadagnate nel 2017 da Filip Krajinovic. Il finalista del Masters1000 di Parigi Bercy, aveva iniziato la stagione da numero 234, prima di fare un balzo di ben 44 posti grazie all’exploit parigino e chiudere l’anno al n.34.

28 i ritiri fatti registrare nei 4 tornei dello Slam del 2017. Si è assistito a un forfait (a match iniziato o prima di scendere in campo) nel 5.51% dei match in programma. Nel 1992 la percentuale di ritiri/walkover era pari a 2.56.

93.3 la percentuale di game di servizio tenuti da Ivo Karlovic che ha chiuso il 2017 con la miglior media di turni di battuta difesi con successo, davanti a John Isner (92.9%) e Roger Federer (91.3%). Karlovic ha chiuso 7 dei 35 match disputati in stagione, senza concedere neanche una palla break, ma in 5 di queste occasioni è uscito sconfitto.

107 il numero complessivo di Slam, Masters 1000 e Atp Finals vinti consecutivamente da un tennista europeo prima del successo a Parigi Bercy di Jack Sock. Lo statunitense è diventato il primo vincitore non-europeo, dal torneo di Miami 2010 quando a imporsi fu Andy Roddick.