Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 

Parte sabato prossimo, 14 ottobre, il circuito Junior Next Gen Italia che metterà in campo in 15 regioni italiane i migliori ragazzini e ragazzine nati tra il 2004 e il 2006. Si fideranno per tre weekend: in palio la qualificazione per il Master allo Sporting Milano 3 dal 7 al 9 novembre. E un posto in tribuna allo stadio di Fiera Milano per assistere alle Next Gen Atp Finals, dal 7 novembre

di Enzo Anderloni – Foto Getty Images

afildirete 3717 w1Fa un certo effetto scorrere la lista infinita di nomi, sono alcune centinaia, dei ragazzini e ragazzine che il prossimo fine settimana accenderanno in tutta Italia la fiaccola della Next Gen. Sabato 14 ottobre si comincerà a giocare in contemporanea a Torino, Milano, Vicenza, Rovereto, Cordenons, Genova, Lugo di Romagna, Tirrenia, Perugia, Jesi, Roma, Napoli, Bari, Messina e Cagliari il circuito Junior Next Gen Italia. I migliori aspiranti tennisti nati tra il 2004 e il 2006, maschi e femmine, scenderanno su campi con il marchio Next Gen dell’Atp e per tre weekend consecutivi si giocheranno la possibilità di qualificarsi per il Master finale di Milano 3 (dal 7 al 9 novembre) proprio come quelli nati dal 1996 in poi che in tutto il mondo si stanno giocando l’opportunità di partecipare alle Next Gen Atp Finals della Fiera di Milano, negli stessi giorni dal 7 all’11 di novembre.

afildirete 3717 w3Ognuno di questi ragazzini e ragazzine ha dentro la sua fiammella; e l’idea di farli confrontare sul campo con le nuove regole che verranno utilizzate da Zverev, Shapovalov, Rublev e soci a Milano ha dentro di sé anche il proposito di alimentare questo piccolo ma fondamentale fuoco interiore.

Con Junior Next Gen Italia si allarga ancora di più la base degli oltre 100 ragazzi osservati con particolare attenzione sul territorio attraverso i Centri Periferici di Allenamento della FIT. È una bella occasione per coinvolgere non solo i primissimi di queste fasce d’età, ma anche i secondi, i terzi, i quarti...

Chi lo sa nei prossimi anni come saranno le loro storie. Quando e come sbocceranno fisicamente, quanto crescerà il loro desiderio di diventare dei campioni di tennis. Come riusciranno a conciliare lo sport con lo studio. Quanto e come cresceranno come persone e che obiettivi si daranno insieme alle loro famiglie. La strada è lunga ma affascinante e per certi versi diventa quasi più coinvolgente seguire il percorso loro e dei loro “colleghi” più grandicelli, Next Gen di livello mondiale, che rimanere sempre sull’autostrada lastricata di successi dei campioni conclamati.

afildirete 3717 w2Vengono in mente le prime apparizioni da star sui red carpet del talento canadese Shapovalov o la fittissima attività social di Stefanos Tsitsipas, partito da un paese in crisi come la Grecia dell’ultimo decennio e determinato a salire in cima, guardando più alle lontani radici elleniche del fuoriclasse statunitense Pete Sampras che non alla tradizione locale che vede l’ultimo risultato di rilievo appannaggio di tale Dionysios Kasdaglis, medaglia d’argento alle prime Olimpiadi moderne, quelle di Atene del 1896.

Intanto eccovi la lista (cliccate qui)di tutti gli Junior Next Gen italiani, quelli che ci proveranno nei prossimi 3 week-end (14/15, 21/22 e 28/29 ottobre). Proveranno a giocare set ai 4 game, con un punto secco decisivo sul 40 pari (no Ad). Proveranno a rispondere bene anche quando il servizio avversario toccherà il nastro prima di toccare terra. Perché in futuro probabilmente giocheremo tutti così. Loro dovranno farsi trovare pronti.

Noi vogliamo accompagnarli lungo la strada, facendo il tifo perché ci riescano. E poi darci appuntamento tutti sulle tribune dello stadio alla Fiera di Milano, alle 14.00 del 7 novembre, insieme ai migliori 32 di loro (16 maschi e 16 femmine) che avranno come premio l’ospitalità completa per le finali allo Sporting Milano 3 e i posti riservati per veder andare in scena la prima partita del futuro. Saranno in un certo senso loro a portare a destinazione la fiaccola Next Gen. E potranno condividere un momento che vale l’accensione di un braciere olimpico. Un momento che siamo tutti ansiosi di vivere in diretta.

Articolo tratto da SuperTennis Magazine n. 37 - 2017  

Per scaricare il numero completo della nuova rivista settimanale potete CLICCARE QUI Registrandovi al servizio My Fit Score potrete riceverla automaticamente ogni mercoledì via newsletter. La rivista è scaricabile (e stampabile) in formato pdf. 

SuperTennis Magazine – Anno XIII – n.37– 11 ottobre 2017

In questo numero

afildirete 3717 w4Prima pagina –La fiaccola Next Gen Pag.3

Circuito mondiale – Garcia e la ricerca della… stabilità Pag.4

Focus Next Gen –Berrettini:”Ecco il mio Next Gen perfetto” Pag.6

Terza pagina: i 90 anni di Beppe Merlo, primo rovescio bimane Pag.8

I numeri della settimana – Regine senza corona Pag.10

Il tennis in tv – Tutti sotto un tetto Pag.12

In Italia – Serie A1: guida al campionato Pag.14

Giovani – Nardi, una spanna sopra Pag.16

Giovani – Il Master dei “Macroarea”: che spettacolo, ragazzi! Pag.18

Notizie dalle regioni – Lombardia, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Sardegna Pag.23

Circuito Fit-Tpra – Antimo Pragliola, il n.1 verso il Master Pag.24

Personal coach – Il diritto di Coric, arma non convenzionale Pag.26

Racchette e dintorni – Il custom on line Pag.28

L’esperto risponde – E’ consnetito (e corretto) stare in campo e dare consigli al proprio amico che sta giocando un torneo limitato 4.3? Pag.30