Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

L'americano vince il quarto titolo Challenger in carriera: lo fa in Provenza e si avvicina sempre di più a Milano. Intanto Borna Coric batte per la prima volta un n.1 Atp, Murray, e arriva a 5 Top 10 sconfitti in carriera

di Alessandro Nizegorodcew - foto Getty Images

foto tiafoeQuarto titolo challenger, best ranking e terza piazza nella “Race to Milano”. Frances Tiafoe, classe 1998 e unico teenager nei Top-100, prosegue il suo strepitoso 2017 con un nuovo importante successo: lo statunitense si è infatti aggiudicato il challenger su terra rossa di Aix-en-Provence (secondo consecutivo dopo Sarasota). Tiafoe è così giunto all’invidiabile record stagionale di 25 vittorie e 10 sconfitte. Nella “Race to Milan” è ormai saldamente al terzo posto, mentre nella classifica Atp è giunto il best ranking al numero 65. Nel torneo francese buona semifinale per il connazionale classe 1997 Reilly Opelka.

coricCoric ha già battuto 5 Top 10

Borna Coric, classe 1996 e saldamente al numero 2 della “Race to Milano”, si è preso il lusso di superare Andy Murray nel terzo turno del Masters 1000 di Madrid. Il croato, al quinto successo in carriera su un Top 10, si è imposto per 6-3 6-3 sullo scozzese conquistando la sua prima vittoria contro un numero 1 del mondo. Coric, sconfitto nei quarti in terra iberica da uno scatenato Dominic Thiem per 6-1 6-4, alla tenera età di 20 anni ha già battuto due volte sia Nadal che Murray. Buon quarto di finale a Madrid anche per Alexander Zverev, arresosi all’uruguaiano Pablo Cuevas con il punteggio di 3-6 6-0 6-4.

Next Gen azzurri sugli scudi

Matteo Berrettini e Gianluigi Quinzi continuano la propria scalata verso i piani alti del tennis. Il marchigiano classe 1996, impegnato nel Challenger di Roma Garden, ha raggiunto un ottimo quarto di finale battendo Tristan Lamasine e soprattutto il tedesco Maximilian Marterer. Sempre al Challenger di Roma Garden ottima prestazione anche del greco Stefanos Tsitsipas, autore dell’eliminazione negli ottavi di finale della testa di serie numero 1 Jiri Vesely (n.63 Atp). Berrettini invece ha saputo conquistare, tramite pre-qualificazioni, una wildcard per il tabellone principale degli Internazionali BNL d’Italia (battuto all’esordio da Fabio Fognini).