Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies, compresi quelli di profilazione, sul proprio dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

L'americano vince il quarto titolo Challenger in carriera: lo fa in Provenza e si avvicina sempre di più a Milano. Intanto Borna Coric batte per la prima volta un n.1 Atp, Murray, e arriva a 5 Top 10 sconfitti in carriera

di Alessandro Nizegorodcew - foto Getty Images

foto tiafoeQuarto titolo challenger, best ranking e terza piazza nella “Race to Milano”. Frances Tiafoe, classe 1998 e unico teenager nei Top-100, prosegue il suo strepitoso 2017 con un nuovo importante successo: lo statunitense si è infatti aggiudicato il challenger su terra rossa di Aix-en-Provence (secondo consecutivo dopo Sarasota). Tiafoe è così giunto all’invidiabile record stagionale di 25 vittorie e 10 sconfitte. Nella “Race to Milan” è ormai saldamente al terzo posto, mentre nella classifica Atp è giunto il best ranking al numero 65. Nel torneo francese buona semifinale per il connazionale classe 1997 Reilly Opelka.

coricCoric ha già battuto 5 Top 10

Borna Coric, classe 1996 e saldamente al numero 2 della “Race to Milano”, si è preso il lusso di superare Andy Murray nel terzo turno del Masters 1000 di Madrid. Il croato, al quinto successo in carriera su un Top 10, si è imposto per 6-3 6-3 sullo scozzese conquistando la sua prima vittoria contro un numero 1 del mondo. Coric, sconfitto nei quarti in terra iberica da uno scatenato Dominic Thiem per 6-1 6-4, alla tenera età di 20 anni ha già battuto due volte sia Nadal che Murray. Buon quarto di finale a Madrid anche per Alexander Zverev, arresosi all’uruguaiano Pablo Cuevas con il punteggio di 3-6 6-0 6-4.

Next Gen azzurri sugli scudi

Matteo Berrettini e Gianluigi Quinzi continuano la propria scalata verso i piani alti del tennis. Il marchigiano classe 1996, impegnato nel Challenger di Roma Garden, ha raggiunto un ottimo quarto di finale battendo Tristan Lamasine e soprattutto il tedesco Maximilian Marterer. Sempre al Challenger di Roma Garden ottima prestazione anche del greco Stefanos Tsitsipas, autore dell’eliminazione negli ottavi di finale della testa di serie numero 1 Jiri Vesely (n.63 Atp). Berrettini invece ha saputo conquistare, tramite pre-qualificazioni, una wildcard per il tabellone principale degli Internazionali BNL d’Italia (battuto all’esordio da Fabio Fognini).